COMITATO ACQUA BENE COMUNE PRATO

COMITATO ACQUA BENE COMUNE PRATO

COMUNICATO STAMPA

Sabato 17 Marzo 2012

 Con la vittoria, lo scorso 12 e 13 giugno 2011, del 2° quesito referendario, è stata abrogata la norma che prevedeva la “remunerazione del capitale” dalle tariffe del Servizio Idrico.

Il Referendum è stato proposto per far valere un principio chiaro: nella gestione dell’acqua non si devono fare profitti. E la risposta dei cittadini (95,8% di SI a favore della cancellazione del profitto) è stata chiarissima: i cittadini italiani hanno ribadito che l’acqua NON è una merce, e quindi va sottratta alle logiche del profitto. Anche nel territorio pratese le percentuali dei votanti hanno rispecchiato il dato nazionale.

L’effetto della vittoria del Referendum sulla “remunerazione” è scritto molto chiaramente sulla sentenza di ammissibilità del Referendum della Corte Costituzionale (n.26/2011): “La normativa residua è immediatamenteapplicabile” e “non presenta elementi di contraddittorietà”.

Quindi fin dal 21 Luglio 2011, data di abrogazione degli articoli di legge oggetto del Referendum, ATO e gestori avrebbero dovuto adeguare le tariffe all’esito del Referendum.

La “remunerazione del capitale” è una cifra che incide sulle bollette per una percentuale che oscilla, a seconda del Piano d’Ambito e del Piano degli Invesrtimenti in esso contenuto, fra il 10% ed il 25%, variando da un anno all’altro.

Il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua, attraverso i Comitato Acqua Bene Comune del territorio, ha già inviato ormai da mesi agli ATO ed ai Sindaci la diffida ad applicare con tempestività l’esito del referendum abrogativo, eliminando dalla tariffa la quota di “remunerazione del capitale investito”. Anche il Comitato Acqua Bene Comune Prato ha inviato la diffida all’ATO 3 – Medio Valdarno, ed a tutti i Sindaci del territorio pratese in data 8 Settembre 2011. Nessuno ha risposto.

Dal 21 Luglio ad oggi sono passati più di 8 mesi, ma questa richiesta è stata ignorata dagli enti preposti e dai gestori del Servizio Idrico.

 Un istituto di rango costituzionale quale il Referendum abrogativo, elemento fondamentale del nostro sistema democratico, che per giunta ha avuto una adesione eccezionale da parte dei cittadini italiani, viene ignorato ed umiliato, ignorando ed umiliando tutti noi cittadini.

 Per questo in tutta Italia il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua chiede a tutti i cittadini italiani di aderire alla CAMPAGNA DI “OBBEDIENZA CIVILE”.

La CAMPAGNA DI “OBBEDIENZA CIVILE” è semplice: consiste nel chiedere con una lettera il rimborso della quota corrispondente alla “remunerazione del capitale investito” per le bollette pagate a partire dal 21 Luglio 2011, procedendo poi, nel caso tale richiesta non avesse seguito, a calcolare l’ammontare della cifra sulla prossima bolletta, provvedendo quindi a pagarla al netto di tale cifra non dovuta.

 Eliminare la quota della “remunerazione del capitale” vuol dire eliminare il profitto garantito al gestore, continuando a pagare una tariffa che è in grado di coprire i costi operativi e gli investimenti necessari, come ribadito anche dalla sentenza 26/2011 della Corte Costituzionale.

 Il Comitato Acqua Bene Comune Prato ha organizzato già una ventina di sportelli informativi e di assistenza per la redazione della lettera di istanza di rimborso, aperti a tutti cittadini che aderiscono alla campagna (si veda il Calendario in calce a questo comunicato stampa), ed effettua tutta l’assistenza necessaria nei confronti dei cittadini utenti del Servizio Idrico che aderiscono alla Campagna, senza che essi debbano assumersi alcun onere.

Importante: per la lettera di istanza di rimborso agli sportelli occorre portare il “Codice utente” (si trova scritto sulla bolletta) ed il Codice Fiscale.

Perché si scrive Acqua, si legge Democrazia.

Comitato Acqua Bene Comune Prato            Info su sportelli e orari:   acquabenecomuneprato@alice.it

QUESTO IL CALENDARIO DEGLI SPORTELLI A PRATO PER LA SECONDA META’ DEL MESE DI MARZO 2012:

COMITATO ACQUA BENE COMUNE PRATO

SPORTELLI CAMPAGNA DI OBBEDIENZA CIVILE A PRATO    –   MARZO 2012

Giorno

Luogo

Lunedi 19                        Marzo                              ore 9,30 – 13,30

Banchetto Mercato Viale Galilei – Prato

Lunedi 19 Marzo                            ore 18:30 – 19:30

Locali Parrocchia di San Bartolomeo                            Piazza Mercatale  149            PRATO

  Mercoledi 21 Marzo                         ore 16,00 – 19,00

Legambiente                              Via Tinaia, 15 Prato

Venerdi 23 Marzo                           ore 9,30 – 13,30

Banchetto Mercato San Paolo – Prato

Venerdi 23 Marzo                            ore 20,30 – 22,00

Circolo ARCI Rossi Via Visiana, 117 – Sant’Ippolito (Prato ovest)

Lunedi 26 Marzo                             ore 9,30-13,30

Banchetto Mercato Viale Galilei – Prato

Lunedi 26 Marzo                              ore 18,30 – 19,30

Locali Parrocchia di San Bartolomeo                            Piazza Mercatale  149            PRATO

Mercoledi 28 Marzo                       ore 16,00 – 19,00

Legambiente                              Via Tinaia, 15 Prato

Venerdi 30 Marzo                         ore 9,30-13,30

Banchetto Mercato San Paolo – Prato

Venerdi 30 Marzo                          ore 20,30-22,00

Circolo ARCI Rossi Via Visiana, 117 – Sant’Ippolito (Prato ovest)ARCI Rossi Sant’Ippolito

Sabato 31 Marzo                          ore 15,30-19,30

Banchetto Piazza Duomo, lato campanile – Prato

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie