“Ridare dignità al lavoro”: la sfida di Terra Futura

Scalda i motori la nuova edizione, la nona, di “Terrafutura”, la mostra convegno internazionale delle buone pratiche di sostenibilità ambientale, economica e sociale, che si svolgerà dal 25 al 27 maggio 2012 a Firenze, alla Fortezza da Basso. Sarà un’edizione interamente incentrata sulle tematiche del lavoro e sui modi possibili per restituirgli dignità e valore, attraverso una riconversione ecologica e sociale dell’economia. La sfida proposta da questa edizione è come ripensare l’attuale sistema economico, oggi  non più sostenibile perchè dipendente dalla finanza e incapace di garantire equità sociale.

“Non solo questo sistema oggi non viene rimesso in discussione – commenta Andrea Baranes, presidente della Fondazione culturale Responsabilità etica -, ma addirittura le istituzioni europee e internazionali chiedono alle lavoratrici e ai lavoratori di pagare ancora una volta il conto: il lavoro viene sacrificato per ‘ridare fiducia’ ai mercati finanziari, che però di fiducia non ne meritano affatto”. Secondo Baranes, “la finanza deve tornare a essere un mezzo al servizio dell’economia e della società, non fine a se stessa per fare soldidai soldi nel più breve tempo possibile”.

La strada da seguire perinvertite la rotta è la “sostenibilità ambientale e sociale e idiritti”. “Terra Futura” è promossa da Fondazione culturale Responsabilità etica per il sistema Banca Etica, Regione Toscana e Adescoop-Agenzia dell’economia sociale, insiemeai partner Acli, Arci, Caritas Italiana, Cisl, Fiera delle Utopie Concrete e Legambiente.

Per informazioni: www.terrafutura.it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie