Il luna park… nel reattore nucleare

Il relitto di un impianto nucleare mai partito è stato riconvertito in luna park: era il 1972 quando a Kalkar iniziarono i lavori per costruire la struttura, che in seguito all’ondata di paura scatenata dall’incidente di Cernobyl non vide mai la luce come centrale nucleare. Ad avere l’idea di sdrammatizzare il luogo trasformandolo in una mecca del divertimento fu l’imprenditore olandese Hennie Van der Most, che nel 1995 acquistò il sito.

Ogni anno il parco riceve 600.000 persone attirate dalle sue 40 giostre, tra le quali una in particolare è famosa: quella che si trova all’interno del reattore, dalla quale i passeggeri emergono girando vorticosamente e possono ridere in quelle che doveva essere un luogo inaccessibile all’uomo.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie