Muss Graffiti:pitture ecologiche pulite e soprattutto vive

Una lattina di birra, mezzo cucchiaino di zucchero, una tazza di yogurt, due o tre zolle di muschio, un contenitore di plastica ed un pennello per dare sfogo all’arte

Ditelo con un fiore, ma se volete spiegarvi meglio e,soprattutto, rispettare l’ambiente, ditelo con il muschio: è nato infatti il Muss Graffiti (Muss in inglese vuol dire muschio) un’originale, pulita ed ecologica tecnica di scrittura che consente al graffitaro di esprimersi facendo a meno delle vernici spray indelebili ed inquinanti. Gli ingredienti per preparare la eco pittura sono una lattina di birra, mezzo cucchiaino di zucchero, una tazza di yogurt, due o tre zolle di muschio, un contenitore di plastica ed un pennello. Si frullano tutti gli ingredienti (esclusi contenitore e pennello) fino ad ottenere una crema omogenea e abbastanza fluida. Si versa il tutto nel contenitore e poi, scelto il muro, si passa alla pittura. Dichiarazioni d’amore, imprecazioni, disegni, tutto è possibile (basta avere ‘la mano’) avendo l’accortezza di scegliere un muro esposto a nord in un ambiente umido (se scegliete un muro assolato l’operazione è impossibile) e abbastanza ruvido in modo che la muschio-pittura possa aderire bene. L’opera d’arte muschiata va tenuta umida, controllandola per un paio di settimane ed innaffinadola ogni due tre giorni, poi il muschio dovrebbe cominciare ad attecchire e a riprodursi dando vita a un bassorilievo verde, pulito e soprattutto vivo.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie