Ricicliamo l’Italia

Sabato 14 aprile 2012 migliaia di persone si ritroveranno a Parma grazie all’iniziativa dell’associazione “Gestione corretta dei rifiuti”. “Vogliamo proporre una grande manifestazione che riunisca i gruppi che si battono per la cultura della riduzione dei rifiuti, la cultura del riuso, del riciclo, del recupero di materia – spiegano gli organizzatori – che propongono scelte che combattono le tante fonti di inquinamento che gravano sulla nostra salute, come le centrali a biomassa a scopo lucrativo e gli impianti industriali di forte impatto ambientale, che hanno avvelenato l’aria della Pianura Padana, uno dei 5 territori più inquinati al mondo.

Una manifestazione per ribadire il nostro fermo no a tutti gli inceneritori e a qualunque incenerimento, per sposare le alternative a freddo per gestire i nostri materiali post utilizzo. Vogliamo sostenere con forza la corretta modalità di gestione dei nostri scarti, prima di tutto con la riduzione e il riuso, poi con quel porta a porta che sta prendendo piede in Italia e nel mondo, ma che trova ancora forti resistenze da parte di quei pochi che con inceneritori e discariche percepiscono lauti guadagni.

Un sistema che mira al riciclo totale degli scarti attraverso il riciclo delle plastiche etorogenee (con estrusore) e Tmb che recuperi materia e riduca ulteriormente il residuo. Ma anche con politiche che incidano sulle manifatture che producono imballaggio affinché tutte le merci prodotte diventino riciclabili con facilità al 100%.Perché il miglior modo di ridurre i rifiuti è non produrli affatto. I rifiuti sono un difetto di fabbricazione, che in natura non esistono. Lo scarto di un ciclo diventa alimento per un altro ciclo. E’ per questo che chiediamo la partecipazione di tutti. Un’adesione formale, ma soprattutto una richiesta di partecipazione, per riaffermare il diritto dei cittadini a garantire un futuro più sano ai propri figli.Chiediamo a tutti uno sforzo collettivo, per un obiettivo comune. La manifestazione avrà luogo il sabato pomeriggio, mentre il mattino organizzeremo un incontro/dibattito con i comitati, con la presenza dell’oncologa Patrizia Gentilini e altri importanti esponenti, che denunciano ogni giorno la gravità della situazione ambientale del nostro Paese, proponendo soluzione concrete e realizzabili.

Attendiamo le vostre adesioni e suggerimenti per far diventare la manifestazione di aprile un grande corale no all’inquinamento e un grande forte sì ad un futuro più pulito, sotto tutti i punti di vista. Noi speriamo che questa manifestazione sia anche l’occasione per focalizzare un rapporto più continuativo e organizzato di tutti i comitati che a livello italiano si battono contro l’inquinamento”. Il ritrovo è alle 14.30 al parco ex Eridania, corteo dalle 16.30.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie