Camilla, da randagia a insostituibile compagna di vita

Ora la cagnolina accompagnerà Annarita, la sua nuova padrona disabile, nelle sfide quotidiane

Oggi ha 10 anni e una patente da accompagnatrice per disabile, ma nel suo passato ci sono strada e abbandono.

Camilla, come racconta il Resto del Carlino, è una meticcia che è riuscita a riscattare il suo destino conquistandosi un posto insostituibile nella vita di Annarita, che l’ha adottata.

Qualche mese fa la cagnolina è arrivata al canile di Ravenna, dove l’occhio attento dei volontari ha compreso che la sua docilità poteva far di lei un’ottima accompagnatrice. Così, è stata subito affidata ad un addestratore con il quale ha lavorato sull’educazione base che le ha permesso di passare la prova di idoneità ed essere così ammessa all’addestramento studiato appositamente per il supporto alle persone disabili.

Così a Camilla sono stati insegnati, a suon di esercizio e premi, tutti i trucchi del mestiere che le hanno permesso di superare la prova dell’Ente nazionale cinofila denominata “Controllo, affidabilità ed equilibrio”. Il test mira a certificare l’affidabilità sociale del cane, che si deve poter muovere tra le sfide quotidiane guidando un disabile senza problematiche. A questo scopo, la cagnolina è stata sottoposta a una serie di simulazione di tutte le situazioni e gli imprevisti che è possibile dover affrontare nell’ambiente urbano con il proprio cane. Si va dalla bicicletta -molti cani ne sono spaventati o alcontrario così incuriositi da voler inseguire quelle che vedono passare- , al passeggino fino alla folla, toccando tutti i possibili inconvenienti che possono interferire con una tranquilla passeggiata con il proprio cane.

Giovanna Piaia, assessore ai Diritti degli animali, ha sottolineato come una corretta preparazione possa essere utile a evitare che molti cani finiscano al canile poichè il loro padrone non è più in grado di gestirli, cosa che accade spesso.

Felice destino quello di Camilla, che ora potrà rendersi utile alla sua nuova padrona e che da lei riceverà tutto l’affetto di cui un cane ha bisogno. Nel canile di Ravenna, però, ad altri 120 cani non è ancora toccata la stessa sorte, e così è per le altre migliaia che  ogni giorno aspettano al canile che arrivi il loro prossimo padrone.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie