Casa in legno, Vantaggi e Benefici

Recuperare l’antica tradizione dell’uso del legno applicando l’innovazione tecnologica per stare al passo con la competizione internazionale, è quanto si propongono docenti e ricercatori universitari, ingegneri, architetti ed esperti di edilizia in legno che si sono riuniti a Roma per approfondire i vantaggi e benefici delle costruzioni in legno. ”Il futuro delle Università passa sicuramente dal rapporto virtuoso tra ricerca, alta formazione, e imprenditoria privata – ha affermato Bartolomeo Azzaro, Prorettore per lo Sviluppo delle attività formative e di ricerca dell’Università degli studi di Roma ”Sapienza” intervenendo nell’Aula dei Gruppi Parlamentari della Camera al seminario ”Vantaggi e benefici della costruzione in legno: progettazione e tecnologie a confronto”, organizzato da Toiko, società specializzata nella costruzione di edifici in legno, in collaborazione con l’Ordine degli Architetti e l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma e che, dal prossimo settembre, toccherà le maggiori città italiane.

In un periodo particolarmente difficile per il settore dell’edilizia (7.500 imprese edili chiuse negli ultimi tre anni e 750 nel primo trimestre 2012), quello delle costruzioni in legno rappresenta l’unico mercato in crescita, con previsioni di incremento, entro il 2015, pari a +50% per l’edilizia residenziale e +70% per l’edilizia non residenziale (ospedali, scolastica, capannoni, uffici). Nasce quindi l’esigenza di adeguare le conoscenze professionali alle nuove esigenze del mercato, aprendo nuovi scenari e opportunità.

A breve inizieranno a Roma i lavori per la costruzione del primo edificio in legno multipiano della capitale. ”La struttura dell’edificio sarà di tipo misto, con strutture portanti in legno – spiega l’architetto Massimiliano Manham direttore lavori di Toiko che realizzerà il progetto al centro residenziale Parco di Plinio nel quartiere Infernetto dove sono state già realizzate 44 ‘eco-case’ in legno ecologico a ridotto impatto ambientale che hanno trovato un riscontro abitativo tale che l’intero progetto iniziale da edilizia tradizionale è stato convertito in legno – Le strutture lignee posseggono caratteristiche intrinseche che le rendono maggiormente performanti in caso di sisma. Risultati importanti si raggiungeranno anche sul fronte del risparmio energetico. Come tutti gli altri fabbricati che compongono il Parco di Plinio, l’edificio multipiano sarà autonomo dal punto di vista energetico, essendo allacciato alla rete di teleriscaldamento a servizio dell’intero complesso.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie