Per Giovanni Falcone-Alda Merini

Per Giovanni Falcone

La mafia sbanda,

la mafia scolora

la mafia scommette,

la mafia giura

che l’esistenza non esiste,

che la cultura non c’è,

che l’uomo non è amico dell’uomo.

La mafia è il cavallo nero

dell’apocalisse che porta in sella un relitto mortale, la mafia accusa i suoi morti.

La mafia li commemora con ciclopici funerali:

così è stato per te, Giovanni,

trasportato a braccia da quelli

che ti avevano ucciso.

“Per Giovanni Falcone” in Ipotenusa d’amore, La Vita Felice, Milano 1994, Alda Merini.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie