Terremoto: scossa ondulatoria e sussultoria magnitudo di 5.7avvertita da Milano a Ravenna

A Bologna la gente è fuggita in strada. Sono stati evacuati anche diversi negozi. Secondo i sismologi il movimento è stato ondulatorio e sussultorio e la magnitudo di 5.7

Una scossa di terremoto molto violenta è stata registrata alle 9.00, di magnitudo 5.8. L’epicentro è stato localizzato ancora a Finale Emilia, in provincia di Modena, a una profondità di circa 10 km. Il sisma è stato avvertito in tutto il nord Italia, da Milano (dove alcuni stabili, soprattutto quelli più vecchi sono stati evacuati) a Ravenna. La gente è fuggita in strada anche a Bologna. Si temono nuovi crolli nelle zone già colpite dal sisma. Da una prima ricognizione è crollato un’altra parte della Rocca Estense di San Felice.

La terra ha tremato per diversi secondi in maniera prolungata, sussultoria e ondulatoria. Tanti i bolognesi scesi in strada: il movimento tellurico, per forza e intensità, ha ricordato quello del 20 maggio scorso. Alcuni negozi sono stati evacuati.

Il terremoto è stato avvertito in tutto il Nordest, a Verona, Vicenza, Venezia, Bolzano, Padova e Trieste. La terra ha tremato per diversi secondi in maniera prolungata, sussultoria e ondulatoria.

Linee ferroviarie in tilt. Attualmente è bloccata la circolazione sulla line Bologna-Padova, e disagi ci sono anche sull’alta velocità tra Bologna e Milano. Ritardi in particolare, ma non blocco totale. Si annunciano ritardi di almeno un’ora, e i treni circoleranno per tutta la giornata a ritmo ridotto.

Crolla il Duomo di Mirandola. A Mirandola, una delle città più colpite dal sisma del 20 maggio, è crollato il duomo. Danni ci sono stati in tutte le città colpite dal sisma il 20 maggio scorso.

Nel Modenese ancora crolli. Nuovi crolli nel modenese causati dalla forte scossa di questa mattina avvertita in tutto il centro-nord. Dalle prime informazioni della Protezione Civile, alcuni crolli avrebbero interessato anche dei capannoni industriali nelle zone più colpite dal terremoto. Sono in corso verifiche con le forze dell’ordine, il 118 e i vigili del fuoco per un primo bilancio dei danni e per capire l’eventuale presenza di feriti.

Paura in tutto il Nordest. Il terremoto è stato avvertito in tutto il Nordest. Nelle province di Verona, Vicenza, Padova e Venezia, sono arrivate centinaia di telefonate ai vigili del fuoco, anche se al momento non sarebbero stati rilevati danni.

Evacuazioni anche a Milano. In alcuni uffici e stabili vecchi la gente è scesa in strada e per precauzione, fino a questo momento non è stata fatta rientrare. Lo stesso è accaduto in molte scuole della Lombardia.

A Firenze studenti a casa. In molte scuole fiorentine dopo essere scattato il piano di emergenza, gli studenti sono stati rimandati a casa.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie