Velivolo a energia solare: 2.500 chilometri senza una goccia di carburante

Madrid, 25 mag. (TMNews) – Il velivolo sperimentale svizzero Solar Impulse – alimentato interamente ad energia solare – è atterrato questa notte all’aeroporto Barajas di Madrid, prima tappa del suo volo intercontinentale da Payerne verso il Marocco: in totale coprirà una distanza di 2.500 chilometri senza utilizzare neppure una goccia di carburante. L’apparecchio, progettato dagli svizzeri Bertrand Piccard e André Borschbergè e pilotato da quest’ultimo, resterà a Madrid fino a lunedì per una revisione tecnica. Solar Impulse è il primo aereo concepito per volare di giorno e di notte senza carburante e quindi senza emissioni inquinanti, alimentato solo da energia solare. Borschberg aveva effettuato con successo nel febbraio scorso una simulazione di volo a bordo di un prototipo del Solar Impulse, della durata di 72 ore ininterrotte. L’aereo è già entrato nella storia dell’aviazione nel luglio del 2010, volando senza scalo per 24 ore con l’ausilio dei soli pannelli solari e delle batterie; il secondo prototipo, non ancora del tutto completato, è di dimensioni maggiori e verrà utilizzato per un giro del mondo previsto nel 2014. Per costruire il Solar Impulse sono stati necessari sette anni di lavoro e un’equipe di 70 persone. In fibra di carbonio, l’ultraleggero ha un’apertura alare di un Airbus A340 (63,4 metri) e il peso di un’auto familiare (1.600 chilogrammi).

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie