Virus letale creato in laboratorio

E’ stato creato in laboratorio un virus influenzale potenzialmente pandemico. Si può facilmente diffondere con un semplice colpo di tosse o uno starnuto. La notizia è stata pubblicata da Nature, che sostiene che il virus sia un ibrido tra il virus influenzale umano H1N1, responsabile della suina del 2009, e quello dell’aviaria H5N1.

L’esperimento è stato condotto per capire come l’aviaria possa trasmettersi all’uomo e diventare pandemica. Accese polemiche sono sorte in relazione alla pubblicazione di questo studio condotto dal super-esperto di influenza Yoshihiro Kawaoka della University of Wisconsin-Madison. Come riporta Corriere.it “l’ibrido contiene il gene dell’emoagglutinina (HA) di H5N1 modificato in 4 punti (4 mutazioni), e i geni di H1N1.” Bastano quindi 4 mutazioni su HA dell’aviaria per renderla trasmissibile da uomo a uomo attraverso goccioline e quindi per innescare una potenziale pandemia.

Il virus H5N1, responsabile dell’aviaria, non è ancora capace di trasmettersi da uomo a uomo attraverso un semplice starnuto. Questo perché la sua HA, fondamentale con cui tutti i virus influenzali si attaccano al tessuto respiratorio dell’ospite, non è adatta. Kawaoka ha creato vari HA mutati riuscendo a creare l’ibrido capace di trasmettersi da furetto a furetto. L’esperimento dimostra quindi che esiste per rendere pandemica l’aviaria.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie