chirurgia estetica viso: gli interventi meno invasivi per riacquistare la giovinezza

Chiunque di noi desideri un sorriso più giovane e bello sa che gli basterebbe andare dal dentista per ottenere dei denti più bianchi e sani.

Diverso è il caso di coloro che vorrebbero migliorare il proprio aspetto estetico ricorrendo alla chirurgia. In troppe si spaventano degli interventi invasivi e dolorosi e non considerano tutta una serie di soluzioni, che non costano tanto e che non necessitano di un lungo periodo di degenza, perchè possano considerarsi efficaci.

La dottoressa Teresa Day, Direttrice della Clinica Dentistica di Appledore, clinica privata con sedi a Milton Keynes, Bucks, Binfield e Berkshire in Inghilterra, propone alle sue pazienti molte strade alternative ai classici interventi di chirurgia plastica adatte a risolvere il problema del tempo che avanza: Rilassanti per Muscoli, Riempitivi, Abrasioni Microdermatiche e IPL (luce ad emissione pulsante) .

Le tossine che rilassano i muscoli sono in giro da parecchi anni. All’inizio venivano usate solo per curare quelle persone affette da tic e spasmi muscolari.

Ma la chirurgia estetica ha ben presto intuito le potenzialità di tali sostanze e ha iniziato ad utilizzarle per ammorbidire le rughe della fronte o ridurre le zampe di gallina attorno agli occhi, etc..

Se il chirurgo è bravo, i risultati possono essere veramente fantastici.

Altri prodotti poco invasivi sono gli iniettabili come il Restylane e l’Hydrafil che tendono a riempire i vuoti creati dall’età. Un termine molto pratico per descriverli è filler o riempitivi. Vanno benissimo contro le rughe ed anche per imbottire le labbra o addirittura per aumentare le dimensioni del seno.

Un’altra tecnica molto utilizzata è la Microdermoabrasione che corregge le imperfezioni della pelle dovute all’invecchiamento, al troppo sole (è il caso delle macchie scure sul viso e le mani) o all’acne (cicatrici dovute all’acne ) o ad incidenti e interventi chirurgici (cicatrici), etc…

Tecnicamente si tratta di una esfoliazione profonda, che sollecita la formazione di un nuovo strato esterno di pelle. I solchi vengono sbassati, le macchie vengono a poco a poco ridotte e l’aspetto si rinnova.

Un’ultima tecnica della quale voglio parlarvi è la LPI (Luce Pulsante Intensa) che corre in contro a tutti quei soggetti afflitti dall’acne o da peluria sul viso. Il numero dei trattamenti necessari varia da caso in caso. Tuttavia possiamo dire con certezza che sono spesso necessarie diverse sedute per ottenere dei risultati apprezzabili. Paradossalmente peggiore è il problema e maggiori saranno i benefici raccolti dopo la prima seduta.

Tutte queste tecniche possono senz’altro aiutarvi a ritrovare il sorriso e a combattere l’invecchiamento ed inestetismi vari. Probabilmente potrete fare nuovamente pace con voi stesse e lo specchio.

Su di morale =)

Fallo Con Dei Professionisti Seri

Spesso sui telegiornali televisivi passano notizie di pazienti vittime della chirurgia estetica. Gli incidenti capitano. Ma affidarsi alle mani poco esperte di un sedicente chirurgo plastico è ingenuità pura. Bisogna rivolgersi sempre a dei chirurghi dalla fama integra. Professionisti seri, esperti, navigati e, soprattutto, dotati di una struttura con tutti i crismi e di assicurazione in caso di incidente.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie