Green Hill: l’inferno continua-video

Dipendenti ed ex-dipendenti di Green Hill hanno deciso fornire informazioni preziose e prove di attività illegali compiute all’interno del lager di Montichiari.

Da tempo girano voci di soppressioni fatte illegalmente, di cani considerati “di seconda scelta”, scartati e soppressi solo per le caratteristiche di razza o piccole anomalie, che non vengono venduti agli esigenti clienti di Green Hill.

Da tempo sapevamo che la Marshall taglia le corde vocali ai cani per alcuni suoi clienti. Adesso abbiamo le prove di tutto questo!

Testimonianze, video dall’interno dei capannoni, registrazioni e documenti,affinché tutti sappiano cosa nasconde questa azienda che da ormai troppo tempo lucra sulla sofferenza e la prigionia di 2.500 cani e offre loro un destino di tortura.

Inoltre la persona che parla di sopprimere i cani NON è il veterinario dell’azienda ma uno qualunque degli operatori. Si tratta quindi di un’operazione completamente illecita. In aggiunta si scopre, come da sempre sostenuto, che questi cuccioli soppressi non erano ancora stati registrati in anagrafe e che le soppressioni vengono fatte di nascosto, su cani mai registrati e quindi “fantasma”. Tutto questo prova ancora una volta movimenti non segnalati di nascite e morti, e probabilmente anche vendite, all’interno dell’allevamento Green Hill.

La Asl ha sempre trovato tutto a posto. Il sindaco di Montichiari ha sempre dichiarato che è tutto a posto. La polizia locale ha sempre dichiarato che è tutto a posto. Tutti ci chiedevano prove per poter togliere la licenza all’allevamento.

E adesso cosa diranno?

PREPARAZIONE E TAGLIO DELLE CORDE VOCALI

I lavoratori di Green Hill per preparare alcuni cani agli strumenti di contenzione in cui verranno immobilizzati nei laboratori di tossicologia, vengono addestrati a tenere i cani prescelti per un tempo determinato al giorno con maschere di inalazione forzata o dentro strumenti che li immobilizzino. Abituando fin da piccoli i cuccioli a queste procedure poi saranno animali più manipolabili nei laboratori, più facili da sottoporre all’inalazione forzata di sostanze chimiche e tossiche. Questa procedura in inglese è chiamata “mask acclimatation

La Marshall Bioresources, multinazionale americana proprietaria di Green Hill, offre inoltre ai propri clienti un vasto catalogo di preparazioni chirurgiche per preparare i cani al laboratorio. Tra queste anche il taglio delle corde vocali.

Questo è provato finalmente da questo documento. Come potete vedere sono segnate tutte le richieste specifiche di ogni cliente e in alcune compare la parola “debark“, che in inglese vuol dire devocalizzare.

Per esempio questa è la richiesta dei laboratori americani BAS:

E questa è la richiesta della Wil Research Laboratories:

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie