Ballarò, la copertina di Crozza del 23 ottobre

Irriverente come sempre l’odierna copertina di Ballarò realizzata da Maurizio Crozza. Inevitabile l’accenno alle parole del ministro del Lavoro Elsa Fornero che ieri ha detto che i giovani italiani devono essere meno choosy, ovvero meno schizzinosi nella scelta del lavoro. Il primo intervento del comico genovese è un collegamento esclusivo con Radio Fornero, la cui canzone del momento è proprio Choosy, brillantemente cantata da Crozza parafrasando la più nota siciliana Ciuri Ciuri. Come ci ricorda il comico, il ministro ha invitato i giovani ad accettare un lavoro e poi guardarlo da dentro. “Cioè, io accetto un lavoro al call center da 600 euro e poi che faccio? Cosa dovrei vedere da dentro?”, si domanda Crozza

Il problema è che con 600 euro al mese è difficile pagare un mutuo, ancor peggio, in realtà riuscire ad ottenerlo. “Di fronte a un ragazzo con uno stipendio di 600 euro mensili, le banche prendono e dicono: ‘Torni un’altra volta, oggi siamo choosy”, scherza, ma con tristezza velata, Crozza. Sono le banche forse ad essere choosy? E non i giovani?

el frattempo, l’ex ministro dell’Interno Claudio Scajola è stato indagato per corruzione internazionale, nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Napoli su forniture estere del gruppo Finmeccanica. Forse anche lui è choosy, secondo il comico, visto che ha preferito la corruzione internazionale a quella italiana. Lui però si dice sereno, come del resto si è sempre professato in ognuno degli scandali nei quali è stato coinvolto.

Continua anche il processo Ruby. La linea difensiva dell’ex Premier Silvio Berlusconi è molto semplice e consiste nel comprare le case dei testimoni al doppio del valore di mercato. Tra questi c’è anche Mariano Apicella. Dopo una prima imitazione di Berlusconi, Crozza fa il verso alla deposizione canterina in tribunale di Apicella che merita di essere degnamente apprezzata nel video della copertina che segue:

 

fonte:attualissimo.it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie