I sette alimenti dannosi che dovresti evitare

Alcuni cibi che sarebbe meglio non mangiare o mangiare in dosi moderate

Il post farà discutere e per questo premettiamo: conta la quantità. Di seguito elenchiamo alcuni alimenti che sarebbe meglio evitare:

PATATINE FRITTE E FRITTURA DEI RISTORANTI

I ristoranti utilizzano oli poco salutari come l’olio di palma. Inoltre gli oli vengono utilizzati per diverse fritture. La frittura genera l’acrilamide, riconosciuto come un elemento cancerogeno. Quindi niente patatine dei fast food e niente patatine surgelate.

BEVANDE GASSATE

Apportano solo sostanze di sintesi, zucchero bianco sbiancato, dannoso per il sistema immunitario. Inoltre, la produzione delle lattine è dannosa per l’ambiente. Infatti per fare una lattina ci vogliono sei mesi di tempo a partire dall’estrazione della bauxite in Australia.

MERENDINE INDUSTRIALI E ALIMENTI CON OLI IDROGENATI

Gli oli idrogenati sono dannosi per l’organismo e giovano solo al produttore che conserva una merendina nei magazzini per mesi senza che si deteriori o perda la sua morbidezza.

SCATOLAME

Tutto ciò che c’è in scatola è un cibo scadente, che ha passato diverse fasi di produzione e che quindi, in termini ambientali, ha un considerevole impatto. Molto più soddisfacente preparasi delle pietanze.

Il video: “Meat the Truth” – Documentario

CARNE, WURSTEL

Mangiamo troppa carne, prodotta negli allevamenti intensivi che sono una delle principali fonti d’inquinamento al mondo. Alimentiamo i bovini a cereali per ingozzarli, li riempiamo di antibiotici, nonostante siano ruminanti e per natura debbano mangiare erba e fieno. Coltiviamo enormi distese di cereali per sfamare gli animali, quando un miliardo di persone muore di fame. E’ un paradosso, totale. Per quanto riguarda i Wurstel, vi consigliamo di leggere questo articolo.

DOLCI PIENI ZEPPI DI ADDITIVI

La maggioranza dei dolci sono stracarichi non solo di zucchero bianco ma anche di sostanze di sintesi e tossiche come i coloranti e i conservanti. Si possono preparare dei meravigliosi dolci in casa e gli additivi possono restare sugli scaffali.

LATTE E FORMAGGIO DA ALLEVAMENTO INTENSIVO

Come per la carne, la maggioranza del latte e dei derivati in commercio proviene dagli allevamenti intensivi. Nel latte ci finiscono gli antibiotici e in alcuni casi, se gli animali soffrono di mastite, il loro pus. Il latte può essere sostituito con bevande a base di soia, non ogm e biologica. Stesso discorso per le uova. In questo caso, una scelta etica è quella di scegliere prodotti biologici da allevamenti non intensivi.

P.S Le proteine animali sono ricche di colesterolo e grassi saturi, a differenza di quelle vegetali.

Leggi dalla fonte originale:www.anptraining.net
Condividi questo articolo: 
 

Altre Notizie