4 regole per rendere la tua cucina più eco-friendly

Molti di noi sono fan dell’ecologia e della vita ecosostenibile solo a livello astratto. Quando si tratta, però, di compiere delle semplici azioni quotidiane o dei piccoli sacrifici, tanti si tirano indietro o si nascondo dietro ad un dito, limitandosi a fare la raccolta differenziata e ad usare poco l’auto.

Per tutelare l’ambiente e vivere in maniera più responsabile si può fare molto senza troppi sforzi. Vediamo insieme 5 piccoli modi per rendere la tua cucina eco-friendly.

Usa l’acqua del rubinetto in maniera responsabile.

L’acqua è un bene prezioso. Ormai ce lo sentiamo ripetere di continuo. Vivere in maniera ecologica e green e sprecare allo stesso tempo l’acqua è la maniera peggiore di prendersi cura del nostro Pianeta. Non ci sono scuse per sprecare l’acqua: fai attenzione alle docce troppo lunghe, non lasciare mai il rubinetto aperto quando non stai usando l’acqua, usa l’acqua di scarto della cucina per annaffiare l’orto, mentre l’acqua della doccia scorre per scaldarsi raccoglila in un secchio ed usala per scaricare il water.

Prediligi il più possibile il vetro.

Elimina il più possibile i recipienti e le bottiglie di plastica dalla tua cucina. Usa il vetro per conservare gli alimenti e, una volta che i contenitori non sono più utilizzabili, gettali negli appositi contenitori per il riciclaggio. Il vetro è un materiale igienico, resistente, pulito ed ecologico. E’ completamente riciclabile e non inquina, se usato in maniera propria e responsabile.

Pulisci la casa con detergenti eicologici.

Diffida dai detergenti per la casa e per le stoviglie che trovi al supermercato: la maggior parte contengono sostanze chimiche ed ingredienti pericolosi per l’uomo e per il pianeta. Prepara da te i tuoi detergenti. Per pulire pentole ed elettrodomestici (forno, lavastoviglie, frigorifero, etc.) puoi usare un vecchio limone; per lavare i vetri o le superfici puoi mettere 3/4 di acqua e 1/4 di aceto in un contenitore dotato di vaporizzatore; per sgrassare e disinfettare la casa puoi usare una miscela preparata con 40 grammi di bicarbonato e 500 millilitri di acqua.

Fai la raccolta dei rifiuti umidi ed usali nel tuo giardino.

Dalla tua cucina escono tanti rifiuti organici (come resti di verdure, avanzi di cibo, e così via)? Acquista un contenitore per il compostaggio ed impara a preparare da te il tuo concime naturale per orti, balconi e giardini. E’ gratis e sicuro, perché sai cosa c’è dentro!

di Lucia D’Addezio

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie