“Con un filo di gas”: lampade e accessori dal riciclo creativo dei tubi

Come trasformare i tubi del gas in originali complementi d’arredo? Due giovani eco-designer italiani, Diego Villa e Giulia Ancarani hanno lanciato il progetto “Con un filo di gas” che si pone l’obiettivo di ridare dignità estetica e utilità a materiali di scarto del settore industriale. E farlo in grande…stile!

In particolare sono state realizzati gli oggetti più disparati, dalle lampade agli  appendiabiti, dai tavolini ai e portagoggetti riutilizzando il tubo flessibile, il rocchetto e lo sfrido di alluminio utilizzati per le condutture del gas. Tutti materiali di scarto che, singolarmente risultano inutilizzabili e privi di funzionalità – ma che, assemblati dai due designer acquistano nuova vita.

Non è vero che con un tubo non si possa fare un tubo“. Da questo slogan nasce la nuova linea di oggetti che verrà anche presentata allOpen Desing Italia 2012 nell’ottica, però, di creare una produzione che abbia anche un buon grado di serialità, realizzando oggetti di riciclo che non siano solo pezzi unici, ma oggetti replicabili da utilizzare per arredare le case o anche in allestimenti eco-friendly, a prezzi contenuti.

GasLuce02

GAS Luce 2

GasTavolino

GAS Tavolino

GAS-portaoggetti

GAS-appendino

GAS Appendino

“I nostri progetti seguono i principi dell’Eco-design: la semplicità di progetto – spiegano Diego e Giulia –  lo studio di sistemi di assemblaggio che permettano un recupero futuro dei materiali di partenza alla fine di vita del prodotto; l’utilizzo di meno energia possibile nella produzione e nello smaltimento“.

DiegoEGiulia

Per vedere le loro creazioni www.conunfilodigas.it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie