Maltempo, frane a Massa Carrara Piena a Vicenza, evacuate le case

Il maltempo torna a colpire la Toscana e il Veneto. Particolarmente colpita la provincia di Massa Carrara, già duramente colpita nell’autunno scorso. I temporali e la pioggia abbondante caduta dopo la mezzanotte hanno provocato allagamenti, frane e smottamenti in buona parte del territorio. Decine gli interventi dei vigili del fuoco. Le condizioni climatiche hanno costretto all’evacuazione circa 200 persone.

Gli allagamenti, fino a un metro e mezzo, sono stati causati dai 230 millimetri di pioggia caduti in sole 4 ore, dalle 23 alle 3 di stanotte, e dall’esondazione dei torrenti Ricortola (nel comune di Massa) e Parmignola (nel comune di Carrara). Ai 200 evacuati si aggiungono anche 50 famiglie di Marina di Massa. Proprio nella zona marito e moglie sono rimasti intrappolati nell’auto, travolti dalla massa d’acqua, ma poi sono stati tratti in salvo.

Frane anche a Casette, Battilana e Marinella di Sarzana. Colpita anche Aulla e la Lunigiana. A Serricciola un ponte è crollato travolto dalle acque del torrente Aulella. L’episodio ha causato il black out di corrente elettrica, gas e acqua in alcune frazioni.

Tragedia sfiorata anche nel pisano. Una mamma che viaggiava in auto con il proprio bebé di pochi mesi è stata salvata dalla polizia a Pisa, dopo essere rimasta intrappolata in un sottopasso allagato. Il veicolo è andato in panne e l’acqua stava entrando nell’abitacolo. La donna è riuscita ad allertare la polizia e gli agenti intervenuti hanno tratto in salvo lei e il figlioletto prima che il veicolo venisse sommerso dalla massa d’acqua.

Allarme anche nel livornese, dove le abbondanti piogge cadute nella notte fanno temere per l’esondazione di fiumi e torrenti. In modo particolare sono tenute sotto controllo le zone di Collesalvetti e Stagno, dove il torrente Ugione è arrivato a livelli di guardia, anche se al momento è sotto controllo.

Anche la montagna pistoiese è rimasta colpita dal maltempo. Le piogge abbondanti hanno provocato frane e smottamenti nei comuni di San Marcello Pistoiese, Cutigliano e Abetone. Critica anche la situazione meteo nel sud della regione, in particolare nella provincia di Grosseto. A causa del transito della piena del fiume Serchio , che interesserà il tratto da Borgo a Mozzano alla foce, nelle prossime ore si valuta un livello di criticità elevata nelle zone interessate dall’evento.

L’allerta meteo in Toscana è stata estesa fino alle 23 di domani, lunedì 12 novembre.

VENETO- E’ stato di allarme su tutto il territorio del Veneto, sia per rischio idraulico, sia per rischio idrogeologico, fino alle ore 14 di domani. Preoccupante la situazione a Vicenza, dove è attesa la piena del fiume Bacchiglione. I vigili sono intervenuti per evacuare una decina di persone da un hotel e una coppia di anziani da un’abitazione

LAZIO – Anche Civitavecchia interessata dalle forti piogge. Appartamenti, scantinati e garage sono stati allagati a causa del violento nubifragio di stamattina. Molti gli interventi dei vigili del fuoco, chiamati anche da persone rimaste intrappolate con le loro auto nei sottopassaggi, a causa dell’acqua.

LIGURIA – Scaduto oggi alle 12 l’Allerta 2 in Liguria, tranne che per il Levante, vale a dire il Tigullio e lo spezzino, dove è cessato alle 15.

I danni maggiori si registrano nello spezzino. Qui durante la notte sono fuoriusciti i torrenti Bettina, Lunense e Parmignola. L’esondazione del Parmignola ha provocato allagamenti a Sarzana dove è stato chiuso il litorale al confine con la Toscana. Allagamenti e frane sono avvenuti in diverse località.

Sono state evacuate una trentina di persone nelle zone di Castelnuovo Magra, Ortonovo, Ameglia e Fiumaretta. Sessantacinque cittadini di Borghetto Vara, residenti in zona a rischio, erano stati evacuati con la proclamazione dello stato di allerta. Un ponte è crollato in località Sericciolo. Si è innalzato notevolmente il livello dei fiumi Magra e Vara, al momento sotto controllo. A Genova permangono alcune restrizioni ma i divieti sono cessati.

 

 

 

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie