Nei cambiamenti climatici la ‘risposta’ alla fine della civiltà dei Maya

In un articolo su ‘Science’ i ricercatori hanno ricostruito i dati sulle precipitazioni nel corso dei secoli

La ‘maledizione’ dei Maya è legata a doppio filo ai cambiamenti climatici. Un team internazionale di archeologi e ricercatori ha compilato un’indagine ad alta risoluzione sui dati climatici nell’arco di 2000 anni, che mostra come la civiltà e i sistemi politici dei Maya si siano sviluppati e disintegrati in risposta ai cambiamenti climatici.

n un articolo su ‘Science’ i ricercatori hanno ricostruito i dati sulle precipitazioni nel corso dei secoli, grazie a campioni raccolti da stalagmiti nella Grotta di Yok Balum, nel sud del Belize. I risultati sono stati confrontati con le storie e le vicende poliche scolpite sui monumenti di pietra nelle città Maya di tutta la regione. Ebbene, una “quantità insolitamente elevata di precipitazioni ha favorito un aumento della produzione alimentare e un’esplosione della popolazione tra il 450 e il 660 dC”, spiega Douglas Kennett, antropologo della Penn State University. “Ciò ha portato alla proliferazione di città come Tikal, Copan e Caracol”. Ma questo periodo è stato seguito da una generale tendenza alla siccità durato ben quattro secoli, che ha innescato un calo della produttività agricola contribuendo a innescare la frammentazione sociale e il collasso politico dei grandi centri Maya. La siccità più grave (tra il 1020 e 1100 dC) si verifica dopo il crollo generalizzato dei grandi centri Maya e “può essere associata con il diffuso calo della popolazione nella regione”.

“Nel corso dei secoli” successivi “le città hanno subito un calo nel numero di abitanti e i re Maya hanno perso il loro potere e la loro influenza – dice Kennett – Dunque il collegamento tra un lungo XVI secolo di siccità, cattivi raccolti, morte, carestia e migrazioni” e il declino della civiltà Maya “è supportato dalle tracce rilevate nelle stalagmiti della grotta”. “Il cambiamento climatico improvviso è solo una parte della storia”, ammette lo studioso. Ma evidentemente ha giocato un ruolo importante per la nascita di tensioni e problematiche che hanno insidiato la solidità delle istituzioni politiche di questa civiltà.

 

 

Condividi questo articolo: 

AH, LEGGI ANCHE QUESTI !



 

Altre Notizie