Pericolo gelo: come aiutare gli uccellini a superare l’Inverno

L’Inverno è una stagione durissima per gli uccellini selvatici che affollano giardini privati e parchi pubblici, rallegrando con il loro canto i giochi all’aria aperta dei bambini e le vostre passeggiate nel verde cittadino. Lo stesso vale per passerotti, pettirossi e cinciarelle che vivono in libertà nei boschetti che circondano i piccoli paesi di montagna, i borghi di collina e le campagne nelle periferie delle grandi città.

Vuoi aiutare gli uccellini a combattere il freddo e a superare l’Inverno senza soccombere alla fame e al gelo (come accade a molti di loro)? Un piccolo gesto può salvare la vita di tanti uccelli provati dalle temperature glaciali, dalla neve e dalla mancanza di cibo tipica dei mesi freddi. Ecco cosa puoi fare.

Aiuto #1. Metti un po’ di riso, pasta o briciole su balconi e davanzali.

Un’azione quotidiana che può fare la differenza tra la vita e la morte per i poveri uccellini stremati dal gelo è quella di mettere ogni giorno su balconi e davanzali delle briciole di pane o di biscotti. Un’alternativa alle briciole può essere un pugnetto di riso o di pastina, di cui gli uccellini vanno ghiotti.

Aiuto #2. Costruisci una casetta per uccelli o una mangiatoia a prova di gatto.

Se hai un giardino e te la cavi con il fai-da-te potresti costruire una casetta per uccelli. Ti basterà procurarti un palo abbastanza alto, da piantare sul terreno, e posizionarvi sopra una scatola di legno o di metallo. Se hai un balcone, puoi costruire con una vecchia retina per gli agrumi oppure con delle bottiglie di plastica e un cordino delle mangiatoie da appendere. Sia la casetta per gli uccelli che la mangiatoia da balcone vanno posizionate in luoghi non frequentati da gatti o impossibili da raggiungere per i felini. Queste vanno riempite di cibo e granaglie regolarmente e sarebbe meglio posizionarle vicino ad alberi o arbusti, dove gli uccellini si sentono più al sicuro.

Aiuto #3. Scegli il cibo più adatto alla dieta invernale degli uccellini.

Non sai cosa mettere nelle mangiatoie o sul davanzale? Ecco qualche esempio adatto alla dieta degli uccellini: briciole di pane; resti di biscotti o di panettone, pastina, riso, avena, frutta secca tritata (come noci, nocciole, arachidi non salati), semi di girasole, mais secco triturato, pinoli senza guscio, resti di frutta fresca e bucce commestibili (come quelle delle mele e delle pere).

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie