Una pila su 3 viene gettata via con ancora il 40% di energia al suo interno

Oltre 200 milioni di pile vengono gettate via ogni anno in Italia, ma una pila su tre viene buttata con ancora il 40% di energia disponibile al suo interno, per un totale di 900.000 kWh sprecati, ovvero l’energia necessaria a 10.000 automobili di potenza media (88kWh/120Cv) per stare in funzione per un’ora o per alimentare a pieno regime circa 300.000 abitazioni per un’ora, e corrisponde all’energia prodotta da 50.000 pannelli fotovoltaici in un’ora. Lo rileva la ricerca condotta in diversi paesi Europei, tra cui Germania, Italia e Polonia, su quasi 12.000 pile di diverse tipologie, da Duracell e l’European Recycling Platform (Erp).

Secondo la ricerca, inoltre, in Italia solo una pila su quattro che viene gettata è intercettata dal ciclo del recycling del rifiuto. Alcuni dispositivi ad alto consumo, come ad esempio una fotocamera digitale, possono smettere di funzionare quando la pila ha ancora disponibile più del 60% della sua energia al suo interno. Spesso rimane energia sufficiente per far funzionare un altro apparecchio che ha un tasso di assorbimento energetico minore, come un telecomando, una sveglia o un giocattolo per bambini.

(Adnkronos)

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie