Cani che si comportano male? ecco cosa fare

Gli animali domestici sono i nostri amici più fedeli ed inseparabili, ma spesso anche loro ne combinano delle belle, facendoci impazzire con comportamenti assurdi e spesso ingiustificati. Cosa si può fare per educare bene i cagnolini indisciplinati e per evitare che una cattiva abitudine si trasformi in un vero disastro? Ecco qualche consiglio di semplice attuazione.

Se il cane, per esempio, non appena vi avvicinate alla porta per uscire inizia ad uggiolare o ad abbaiare perché non vuole stare da solo, non dovete provare pena o tenerezza per lui, perché assecondandolo non farete che peggiorare la situazione. Il trucco sta nell’abituarlo gradualmente al fatto che ogni volte che uscite, finite sempre per ritornare: è proprio il non sapere se e quando tornerete che genera ansia nel cane. Ogni giorno abituatelo al rumore della porta, in modo che lo associ a qualcosa di positivo (coccole, un croccantino, e così via). Uscite dalla porta per tante volte di seguito, le prime volte rientrando immediatamente, e man mano aumentando l’assenza da casa, fino ad arrivare ad un paio di ore. Vedrete che pian piano il cane si abituerà e non abbaierà più.

Quando portate a spasso Fido, lui tende a mangiare tutto quello che trova a terra, con il rischio di avvelenarsi o di stare male? Portate con voi una bottiglia di plastica vuota o un pezzo di stoffa arrotolata. Ogni volta che il cane si avvicina a qualcosa che vorrebbe mangiare, colpitelo di sorpresa con la bottiglia o con la stoffa. Non preoccupatevi: non sentirà dolore ma si spaventerà associando l’atto di mangiare oggetti sconosciuti quando siete a spasso con qualcosa di negativo, da non fare.

Molti cagnolini sin da cuccioli vengono educati a fare i bisognini fuori. Purtroppo non per tutti è facile insegnare al cane ad aspettare l’ora della passeggiata. Cosa si può fare per risolvere il problema dei bisognini in casa? Il primo passo è rispettare gli orari di somministrazione dei pasti e delle passeggiate. Poi è fondamentale rispettare la natura del cane, consentendogli di espletare i comportamenti quotidiani tipici della sua specie, come abbaiare, correre, stare all’aria aperta, socializzare e rispettare delle gerarchie (fargli capire chi comanda).

Se proprio non riuscirete ad educare il vostro “amico peloso” alla perfezione, potete sempre prendervi la soddisfazione di “umiliarlo” pubblicamente grazie al divertente sito Dogshaming (http://dogshaming.tumblr.com/). I cagnolini non ne vengono danneggiati e voi potrete farvi una bella risata liberatoria.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie