Italia: la raccolta differenziata stenta a decollare

A darci la brutta notizia sulla situazione della raccolta differenziata in Italia è L’Italia del Riciclo un rapporto promosso da Fise Unire e dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile. Secondo i dati raccolti, la nostra Penisola smaltirebbe i suoi rifiuti nelle discariche per il 49 per cento del totale.

Quasi la metà di tutti i rifiuti prodotti in Italia viene smaltito in maniera antiquata ed altamente inquinante. Le cose peggiorano se, dalle medie nazionali, si passa ad analizzare i dati delle singole regioni. Le regioni meridionali, infatti, alzerebbero di molto le medie nazionali, smaltendo la maggior parte dell’immondizia nelle discariche (spesso abusive).

La tragicità del “caso Italiano” è più chiara se si specifica che in Europa le medie parlando di un 30 per cento dei rifiuti smaltito nelle discariche; una cifra più bassa rispetto all’Italia, ma comunque ancora troppo elevata per garantire la tutela dell’ambiente e della natura, nonché della salute umana.

Nel confronto con Paesi virtuosi della differenziata come Austria, Germania, Belgio, Paesi Bassi, Svezia e Danimarca, il Bel Paese fa davvero una figuraccia. In queste Nazioni in discarica finisce solo il 3 per cento di tutta l’immondizia, la cui stragrande maggioranza viene riciclata.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie