Canada, le volpi artiche a rischio estinzione

Un censimento rivela la sofferenza di questi esemplari mentre prosperano le volpi rosse
La regione artica continua a cambiare in seguito alle grandi mutazioni climatiche. È un inverno meno accogliente per le volpi artiche (Alopex lagopus) nel Canada Settentrionale. Questi mammiferi dal pelo bianco splendente si sono presentati in numero minore rispetto agli anni inverni passati. Al contrario, la volpe dal pelo rosso (Vulpes vulpes) è in netto aumento. La sopravvivenza della volpe artica potrebbe essere messa a rischio proprio dall’aggressività della volpe rossa. Una constatazione effettuata da Tera Ryan della società Churhill Wild che si occupa di spedizioni polari e ha rivelato alla Bbc i dati raccolti attraverso un censimento di volpi effettuato dalle guide turistiche che lavorano nel Canada del Nord.

Famosa per il suo manto lucido e bianco, la delicata volpe artica non è molto più grande di un comune gatto domestico. Eppure grazie alla sua pelliccia isolante e a una maggiore circolazione sanguigna riesce ad adattarsi e a crescere anche in ambienti caratterizzati da condizioni tra le più estreme al mondo. I dati raccolti hanno dimostrato che le volpi rosse si stanno nel tempo spostando sempre più verso Nord. Una migrazione invernale che porta le volpi rosse a competere con le «cugine» artiche per il cibo e il controllo del territorio. Una lotta che spesso termina a sfavore delle volpi artiche che di conseguenza rifuggono gli scontri con le volpi rosse, riducendo la loro visibilità temporaneamente e cioè durante l’inverno.

lazampa.it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie