Sistema economico e Bene Comune, conflitto oramai insanabile

Una Politica incapace di prendere atto del conflitto oramai insanabile tra sistema economico e Bene Comune, incapace di riconoscere l’aggressione violenta e l’oppressione perpetrate ai danni delle persone da tale Economia, è peggio che zoppa: semplicemente non è politica, ma solo un inutile e affannoso rincorrere cariche, alleanze, maggioranze,in un’eterna telenovela priva di significato, anzi Senso Civile, priva di incisività, relegata in stretti corridoi, lascia il resto del mondo in mano ai peggiori poteri economici, proteggendoli persino e tutelandone l’irriconoscibilità. Credere che la garanzia di legalità basti a tutelare le classi più deboli, senza mettere in discussione il sistema economico, è indice oltre che di una grave ignoranza filosofica e politica, di una gravissima incapacità di comprensione delle dinamiche attuali. Non comprendere chi è il nemico dell’uomo comune, non comprendere l’attuale conflitto tra potere economico e Bene-Essere delle persone è essenzialmente e in sintesi ciò che erroneamente ma comunemente definiamo “la politica lontana dalla gente”; non è esatto, visto il contesto oggettivo attuale, semplicemente non è politica.L’unica Politica possibile ora è quella che combatte questo sistema economico, se ne fa parte è qualcos’altro che assomiglia molto di più a un “maggiordomo capo”

Egregia Signora

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie