Soluzioni green per la crescita e la cura del bambino

I bambini vengono trattati frequentemente come esseri viventi estranei alle regole del vivere civile e alla logica del buon agire. In realtà i genitori spesso dimenticano che i bambini non sono altro che degli adulti non ancora cresciuti, che devono essere educati sin dai primi anni di vita a condurre un’esistenza rispettosa dell’ambiente e della natura circostante.

Quello che impariamo da piccoli ci influenza e ci cambia profondamente. Per tale ragione è essenziale iniziare la vita con il piede giusto, cioè comportandoci sin dalla più tenera età in maniera ecoresponsabile ed ecologica. Come si fa a crescere bambini green? Vediamolo insieme.

Iniziamo con la routine di igiene e pulizia dei bambini. La pelle dei bimbi è molto più sensibile di quella degli adulti ed è, perciò, fondamentale bandire tutti i prodotti aggressivi o potenzialmente tossici dal beauty case del bebè. Esistono, in aggiunta, tante valide alternative ecologiche ai detergenti e ai prodotti per l’igiene tradizionali.

Per lavare i bambini, ad esempio, si possono utilizzare le farine o gli amidi (siano essi di riso, di mais, di grano saraceno, etc.) direttamente nell’acqua del bagnetto. L’unica accortezza è evitare nei bebè sotto un anno le farine di cereali contenenti glutine, poiché non si può essere sicuri che il bimbo non sia celiaco.

Per il sederino dei neonati, poi, può essere usato dell’olio extravergine d’oliva o di mandorle su una salvietta di cotone, evitando di esporre la pelle del bambino a salviette, creme e saponi di dubbia tossicità.

In linea generale, per non sbagliare, è importante non far entrare la pelle dei bambini in contatto con prodotti per l’igiene molto aggressivi o di scarsa qualità. Lo stesso vale per quelli contenenti profumazioni, molto aggressivi ed irritanti sulla cute.

Per quanto riguarda, invece, l’alimentazione, come ovvio la qualità dei cibi deve essere la priorità dei genitori. Per tale ragione il biologico è la soluzione più indicata. Anche durante l’allattamento e lo svezzamento è possibile scegliere prodotti biologici. Esiste addirittura del latte in polvere biologico certificato, basta saper cercare il negozio giusto e fare acquisti ragionati.

Se avete preso il via e non volete rinunciare proprio a nulla, potete anche acquistare una culla ecologica a sospensione, molto simile ad un’amaca per neonati che, con i suoi movimenti ondulatori, simula le condizioni che il neonato aveva nel pancione della mamma, garantendo un basso impatto ambientale e un riposo eccezionale. Bye bye notti insonni!

Lucia D’Addezio

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie