I dottori inglesi vogliono bandire il fast food

Vista l’inarrestabile avanzata dell’obesità i circa 220 mila medici britannici hanno formalmente richiesto un incremento del 20% del prezzo di bevande gassate  e dolcificate. Un esperimento che applicato agli alcolici in Scozia ha avuto successo.  Ma non è finita qui la lista di richieste: i camici bianchi hanno sollecitato una messa al bando dei fast food nei pressi delle scuole così come una rimozione completa del cosiddetto junk food dalle mense ospedaliere. Nella lettera aperta a ministri, sistema sanitario nazionale e lobby agroalimentari l’Academy of Medical Royal Colleges ha spiegato che la situazione è palese e non più ignorabile: l’epidemia di obesità è la più grave crisi che riguarda la sanità pubblica nel regno di Sua Maestà ed è assolutamente necessario contenerla, pena un incremento drammatico dei nuovi malati di diabete, malattie cardiovascolari, respiratorie e infine cancro. Tutto a svantaggio della salute e delle casse della nazione.

Fonte:

header_it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie