Una Casa Galleggiante in Materiale Riciclato dal Polistirene

La storia dei Paesi Bassi è sempre stata una continua battaglia contro l’acqua. Oggi un terzo del territorio del paese si trova sotto il livello del mare. Gli olandesi sono degli esperti quando si tratta di fare compromessi con le acque. Forse è proprio per questo motivo che uno dei primi progetti per una città sull’acqua sta prendendo forma proprio lì, a Rotterdam, dove gli architetti del luogo stanno costruendo prototipi di quartieri di case galleggianti ecosostenibili.

Il riscaldamento globale sta minacciando i confini tra mari e terre a livello mondiale. L’esperimento olandese è in grado di gestire le inondazioni future con i suoi edifici e le sue strade sostenute da polistirene. La grande quantità di aria imprigionata in questo materiale lo fa galleggiare. Altri materiali leggeri e resistenti stano sostituendo i tradizionali metalli e vetro per ottenere padiglioni flottanti non solo ben costruiti e confortevoli, ma anche sostenibili dal punto di vista ambientale.

  • Le case galleggianti assorbono CO2

    “Le case galleggianti hanno la possibilità grazie al fatto di essere ricoperte di vegetazione di assorbire una buona quantità di CO2 e produrre ossigeno, facendone risultare un’impronta al carbonio negativa.”

  • Le case galleggianti ed il problema della sovrappopolazione

    “Se si guarda il mondo dallo spazio si può notare che il 70% del nostro pianeta è blu. E’ pieno di acqua: mari, oceani e fiumi.”

  • Le case galleggianti e il problema ambientale dei rifiuti

    “Il materiale utilizzato dalle case galleggianti, il RexWall, proviene da uno dei materiali di scarto più resistenti al mondo. In media ci impiega 90 anni una tazza di polistirene espanso a biodegradarsi. Tuttavia il prodotto è facile da riciclare. Le case galleggianti in RexWall per questo aiutano il pianeta.”

  • Le case galleggianti e la questione energetica

    “I combustibili fossili stanno esaurendosi ad alta velocità. I prezzi dei prodotti energetici quindi aumenteranno sempre più. RexWall è uno dei migliori isolanti nel mondo dei materiali da costruzione. In combinazione con un nostro sistema di riscaldamento (che utilizza la quantità di energia di un normale frigorifero per scaldare l’intera casa), il risparmio energetico raggiunge fino al 70%.”

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie