Alessandro Battista M5 Stelle:operazione trasparenza e informazione

Ciao ragazzi, l’operazione trasparenza e informazione continua. Ieri sono stato alla Camera e ho assolto questioni burocratiche. Questa in foto e’ la tessera da Deputato della Repubblica. Ora due info, una bella e l’altra brutta. Questa tessera consente di votare in aula ma per poterlo fare non basta inserirla, serve, per ogni votazione, farsi identificare dal sistema poggiando l’indice della mano sinistra su un piccolo macchinario. Questa e’ un’ottima cosa perché evita la vergognosa pratica dei pianisti (chi votava al posto di altri). L’info più brutta e’ che questa tessera consente a noi Deputati di viaggiare per mare, terra e aria in tutto il Paese senza adeguati controlli sulla motivazioni dei viaggi. Badate bene, condivido pienamente che le spese di viaggio (magari in II classe e non business) vadano rimborsate quando si tratta di viaggi di lavoro (es. quando andremo in Val di Susa a sostenere i NoTav) ma chiaramente e’ uno scandalo farsi pagare dallo Stato il treno per andare a trovare un amico a Milano. Noi del 5 stelle rendiconteremo per filo e per segno ogni spostamento pagato con questa tessera motivandone le ragioni! Ultima cosa ragazzi, ribadisco quel che ho sempre detto in campagna elettorale, questo Paese bello come il sole ma violentato dalla partitocrazia non lo cambiamo noi Dipendenti del Popolo in Parlamento, non ce la facciamo da soli. Questo Paese lo cambiamo se i cittadini si svegliano, quindi vi esorto ancora una volta alla partecipazione e ad alzare il controllo popolare intorno al “potere”. Fiato sul collo ragazzi, in primis a noi portavoce a 5 stelle perché più ci farete sentire presenza e meno sbaglieremo. Un Paese funziona se le istituzioni “temono” i cittadini e non funziona se avviene il contrario. Lo dicevo fuori dal “Palazzo” e lo continuo a dire adesso che sono entrato. A riveder le stelle!

P.S. Non tutti i Parlamentari nel passato si sono approfittati dei privilegi, generalizzare e’ sempre sbagliato. C’e’ chi si e’ comportato bene. Questo non per elogiarli (hanno semplicemente fatto il loro dovere) ma solo per onor di verità.

 

Alessandro Battistafacebook

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie