Plastica :il Libro Verde Ue

La plastica viene vista come un materiale di per sé senza valore. Tale percezione favorisce la produzione di rifiuti. Invece, la plastica non è altro che un materiale complesso ad alta tecnologia che i consumatori dovrebbero valorizzare al fine di incentivarne il riutilizzo ed il riciclaggio.

Alcuni prodotti di plastica (ad esempio le bottiglie in PET) potrebbero rientrare in un sistema di cauzione e reso, che motiverebbe il consumatore a recuperare la cauzione riportando il prodotto all’apposito punto di raccolta, evitando così restrizioni relative a strutture concorrenziali o monopolistiche. Per alcuni prodotti di plastica, l’introduzione di nuovi modelli imprenditoriali come il leasing, in cui il produttore diventa il proprietario del prodotto, potrebbe rappresentare uno strumento adatto a garantire che il prodotto sia raccolto e trattato in modo da non essere dannoso per l’ambiente.

1) È possibile sviluppare un sistema di cauzione e reso o di leasing per delle categorie ben precise di prodotti di plastica? In caso affermativo, come si potrebbero evitare delle conseguenze negative sulla competenza?

Responsabilizzare il consumatore circa i suoi acquisti

Un consumatore informato può giocare un ruolo fondamentale nel promuovere modelli di produzione più sostenibili per plastica e prodotti in plastica che migliorino anche l’efficienza delle risorse. Ponendosi come obiettivo il comportamento dei consumatori, delle informazioni chiare, semplici e concise possono essere utili a rendere noto il contenuto in plastica di un prodotto e la relativa presenza di additivi/colori potenzialmente nocivi, l’influenza che hanno sul processo di riciclaggio e le necessarie precauzioni da prendere nell’uso di tali prodotti.

Queste informazioni potrebbero anche comprendere dei parametri ambientali, come ad esempio degli indici percentuali nel riciclaggio, compostaggio e sfruttamento efficiente delle risorse di prodotti in plastica. Per alcuni tipi di prodotti in plastica possono risultare importanti anche delle informazioni circa contenuti riciclati, possibilità di riciclaggio e riparazione. Si potrebbero fornire al cliente delle informazioni esaurienti riguardo il tipo di plastica e l’eventuale possibilità di riciclaggio, aldilà degli schemi esistenti, in modo da permettere ai clienti di scegliere consapevolmente quando comprano un prodotto in plastica. La possibilità di un riciclaggio semplice ed efficiente si ripercuoterebbe sul prezzo del prodotto e potrebbe rientrare nelle strategie di marketing. Alcune informazioni basate su un marchio o su un’etichetta ambientale potrebbero essere usate, inoltre, per far conoscere il ciclo completo di realizzazione del prodotto.

(1) Che tipo di informazioni dovrebbero essere necessarie per far sì che i consumatori contribuiscano direttamente all’efficienza delle risorse nel momento di scegliere un prodotto in plastica?

fonte:greenreport.it

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie