Video-denuncia degli animalisti, la strage degli agnelli

Ogni anno vengono uccisi in Italia circa 4 milioni  tra agnelli, capretti e pecore per il consumo umano, soltanto in questo periodo pre-pasquale la cifra e’ di 800mila.

La denuncia che parte da Animal Equality e’ forte e documentata: gli attivisti hanno filmato scene di violenza diffuse negli allevamenti e nei macelli italiani. Si tratta di immagini scioccanti e reali di quanto accade a cuccioli di appena un mese di vita, destinati a diventare cibo “tradizionale” sulle tavole degli italiani. Le immagini sono visibili sul sito www.salvaunagnello.com. Si vedono agnelli e pecore rinchiusi per ore in spazi ristretti, costretti a calpestarsi per il nervosismo e lo stress.

Al momento della macellazione gli animali non vengono storditi del tutto ma rimangono coscienti perche’ l’elettronarcosi (l’applicazione di corrente elettrica per rendere incosciente l’animale) non viene applicata correttamente. “Ci teniamo a sottolineare – affermano gli attivisti – che queste crudelta’ non rappresentano un caso isolato ma la ripetuta realta’ dei fatti”.

Guarda il video (ATTENZIONE: contiene immagini violente)

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie