43°Giornata della Terra,L’Italia ne ha persi milioni di ettari

22 aprile 1970-22 aprile 2013 si celebra oggi la 43° Giornata della Terra.

L’ Italia non è che abbia molto da celebrare, negli ultimi venti anni ha perso 2,15 milioni di ettari di terra coltivata per effetto della cementificazione e dell’abbandono che ha tagliato del 15 per cento le campagne colpite da un modello di sviluppo sbagliato che ha costretto a chiudere 1,2 milioni di aziende agricole nello stesso arco di tempo” commenta la Coldiretti aggiungendo che “ogni giorno viene sottratta terra agricola per un equivalente di circa 400 campi da calcio (288 ettari) con il risultato che in oltre 5 milioni di cittadini si trovano  in zone esposte al pericolo di frane e alluvioni che riguardano ben il 9,8 per cento dell’intero territorio nazionale”.

le Nazioni Unite dedicano questo giorno alla Terra con l’obiettivo di favorire la conservazione delle risorse naturali: da allora il numero di Paesi aderenti all’iniziativa è cresciuto di anno in anno fino a raggiungere il numero di 175 nell’edizione del 2013. La Giornata si festeggia anche nel nostro Paese dove, quando si parla di ambiente, non mancano le emergenze.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie