Allergie da cellulari in Italia circa 500 mila

Elettro-sensibilità:in Italia circa 500 mila persone sono affette da intolleranza a qualsiasi sostanza chimica e ultra sensibili all’esposizione a campi elettromagnetici come televisione, cellulari, frigoriferi, lavatrici, etc.

Una patologia che si sta facendo strada anche in Italia afferma il dott. Giuseppe Genovesi, immunologo e allergologo del policlinico Umberto I di Roma,che riporta la diagnosi di questa patologia riscontrata in una donna sarda di 49 anni che è riuscita ad ottenere dalla Asl il pagamento anticipato delle spese mediche per le cure in una clinica londinese, unico centro europeo per la cura di questa malattia.

Il dott. Genovesi afferma ”Anche se definita una patologia rara in realtà la Mcs è abbastanza diffusa: si stima che il 15% della popolazione in Usa ed in Europa soffra di qualche intolleranza chimica e almeno il 3% soffre di Mcs; di questi ultimi pazienti, il 50% presenta anche elettro-sensibilità”. “Al solo Policlinico Umberto I”, prosegue l’immunologo, ”abbiamo avuto 300 diagnosi di Mcs negli ultimi due anni, di cui una parte con elettro-sensibilità, e circa l’8% dei casi ha riguardato bambini”.

Spesso, però, questa patologia non viene riconosciuta o viene considerata un disturbo psicologico ed è quindi possibile che molte persone non abbiamo la percezione di esserne affetti.

La Sensibilità chimica multipla che sia associata o meno ad elettro-sensibilità, afferma il dott. Genovesi, ”è legata a caratteristiche genetiche che predispongono alla malattia, ovvero una ridotta capacità genetica di eliminare le sostanze tossiche, ma una certa influenza deriva pure da fattori ambientali”.

La sintomatologia comprende: difficoltà respiratorie, dolori toracici e asma, irritazione della pelle, dermatiti da contatto, orticaria ed altre forme di eruzione cutanea, emicrania, “annebbiamento mentale” (amnesia a breve termine, disfunzioni cognitive), attacchi di panico, fobie, aggressività immotivata, senso di affaticamento e letargia, vertigine e capogiro, senso dell’olfatto ipersensibilizzato, ipersensibilità alle fragranze vegetali.

Esistono delle specifiche immunoterapie per la progressiva desensibilizzazione alle onde elletromagnetiche che, però, in Italia non sono attualmente disponibili.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie