Energia elettrica generata da olii e grassi

Gli scarti di migliaia di ristoranti e ditte alimentari di Londra favoriranno il funzionamento di quella che è già stata ribattezzata la più grande centrale elettrica del mondo. Lo riporta il sito internet del Guardian.

L’energia generata da olii e grassi che intasano le fognature della capitale sarà inoltre incanalata per contribuire alla gestione di un imponente impianto per lo smaltimento dei liquami e la desalinazione, oltre che la fornitura alla National Grid (la griglia nazionale). Lo hanno annunciato la Thames Water e la società di servizi pubblici 2OC.

La prospettiva di alleviare i problemi economici e logistici per sborsare un milione di sterline al mese per disostruire le fognature dai 40mila ingorghi all’anno legati ai grassi è stata esaltata dalle aziende come un progetto vincente. Saranno conservate trenta tonnellate al giorno di rifiuti raccolti dagli avanzi di cucina dei ristoranti e dei produttori, sufficenti a produrre oltre la metà del combustibile necessario a gestire l’impianto.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie