Fukushima,pescatori in rivolta contro la tepco

La Tepco,l’ente di gestione della centrale nucleare vorrebbe pompare in mare l’acqua che si trova nel sottosuolo dell’impianto, ma i pescatori della zona hanno protestato temendo i rischi di una contaminazione ulteriore delle acque.

Decine di migliaia di tonnellate di liquido  – secondo i pescatori – potrebbero essere state contaminate in seguito all’incidente dell’11 marzo 2011  e rigettare nel vicino oceano Pacifico l’acqua accumulata nel sottosuolo della centrale sarebbe un’ulteriore disastro.

La Tepco afferma che l’acqua che finirebbe in mare presenta un basso tasso di radioattività, non superiore a quello dei fiumi della regione, e per questo dichiara di voler ottenere un accordo con i pescatori. Questi ultimi, tuttavia, per ora si oppongono fermamente.

Secondo quanto riportato dalla stampa internazionale, in ogni caso, una decisione ufficiale non sarà presa prima di giugno.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie