Mare di qualità,Bandiera Blu vede in testa Liguria,Marche,Toscana e Abruzzo

La notizia ufficiale dei riconoscimenti al mare di qualità è stata data questa mattina in occasione della tradizionale cerimonia che si è svolta a Roma nella sede della Presidenza del Consiglio dei Ministri e che ha visto riuniti tutti i Comuni che si sono conquistati la Bandiera Blu.

Per ottenerla le Amministrazioni Comunali devono rispondere a determinati criteri e parametri internazionali stabiliti dalla Fee, sempre più selettivi e impegnativi da mantenere. Criteri che investono complessivamente lo sviluppo del territorio compatibile con l’ambiente e che riguardano l’ecosistema marino, ma anche i servizi e la sicurezza, l’educazione ambientale e l’informazione.

La 27esima edizione delle Bandiere Blu vede in testa Liguria, Marche, Toscana e Abruzzo. La prima tra queste tre Regioni, in particolare, consolida il record italiano delle Bandiere Blu. La Fee assegna, infatti, venti vessilli alla Liguria, due in più rispetto al 2012. New entry nella prestigiosa lista le spiagge di San Lorenzo al Mare, nell’Imperiese e Framura, in Provincia della Spezia. Riconfermate Sanremo, Camporosso, Bordighera, Spotorno, Bergeggi, Finale Ligure, Noli, Savona Fornaci, Albissola Marina, Albisola Superiore, Celle Ligure, Varazze, Loano, Chiavari, Lavagna, Moneglia, Lerici e Ameglia.

Oltre alle due spagge liguri, fanno il loro ingresso nella classifica Fee 2013 i lidi di Francavilla al mare (Abruzzo), Fermo e Pedaso (Marche), Campomarino (Molise), Tortolì (Sardegna), Carrara (Toscana). Da evidenziare inoltre il debutto di Levico Terme, in Trentino Alto Adige, tra le località in Italia con spiagge con acqua ‘eccellente’.

Perdono Bandiere Blu la Calabria, la Sicilia e l’Abruzzo: dalla prima Regione eliminate Marina di Gioiosa Jonica, Amendolara, Cariati, dalla seconda Pozzallo e dalla terza Scanno.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie