inizio d’estate,come reintegrare i liquidi persi

Il Nespolo (Mespilus germanica L.) e’ originario, secondo recenti studi, dell’areale caucasico, ma anche con primi nuclei di diffusione in Iran, in turchia fino alla Grecia. Oggi e’ diffuso in tutta Europa come pianta spontanea nei boschi di latifoglie o come rinselvatichita negli incolti.

Appartiene alla Famiglia delle Rosaceae.Il suo frutto, la nespola, è ricco di acqua, fibre, minerali (fra cui potassio, calcio e magnesio), vitamine (soprattutto la C e la B), folati e acidi organici. Proprio la ricchezza di minerali la rende particolarmente preziosa in questo inizio d’estate per reintegrare i liquidi persi con il sudore. Fra le diverse proprietà di questo prezioso frutto c’è anche quella di stimolare la diuresi, quindi il consumo regolare di questi frutti aiuta a ripulire le vie urinarie, a prevenire infezioni o calcoli e a drenare i tessuti e il sangue, favorendo l’espulsione degli acidi urici. Non solo. La nespola è adatta anche in caso di febbre come antipiretico naturale, aiuta a decongestionare le vie biliari e il fegato e a contrastare i danni dei radicali liberi e dell’invecchiamento, responsabili dell’insorgere di molte malattie anche gravi, come i tumori.

Ottime contro i disturbi intestinali

ll frutto immaturo, ricco di tannini e antiossidanti che hanno un effetto astringente sull’intestino, rappresenta un buon rimedio in caso di diarrea. A maturazione, ai tannini si sostituiscono gli zuccheri e il frutto della nespola diventa un valido aiuto contro la stitichezza, anche per l’alto contenuto di fibre. Stimola, infatti, il transito intestinale senza fastidiosi effetti collaterali e con dolcezza.

Aiutano il lavoro di reni e intestino drenando le scorie

Sotto stress il nostro organismo reagisce stimolando le ghiandole surrenali a produrre ormoni, prevalentemente cortisolo. Questi ormoni, se in eccesso, determinano un aumento della ritenzione idrica, con possibile comparsa di cellulite e antiestetici cuscinetti adiposi. Il consumo regolare di frutti come le nespole può aiutare a eliminare i liquidi in eccesso, aumentando la diuresi in maniera naturale, senza che si manifesti abbassamento della pressione arteriosa (come avviene con i diuretici di sintesi). La ricchezza di fibre rende questo frutto anche un ottimo spezza fame poiché, mangiato fuori pasto, accompagnato da tanta acqua, aiuta a distendere le pareti dello stomaco, determinando una buona sensazione di sazietà.

Gustale al naturale o in macedonia

Le nespole, consumate al naturale o in macedonia con miele e limone (disinfettanti della flora batterica) regolarizzano l’intestino grazie al loro contenuto di acqua e fibre. Per preparare un dessert frulla 500 g di nespole mature senza buccia e semi e tieni la purea in frigo, per 2 ore. Aggiungi 250 g di yogurt e 2 cucchiai di miele, mescola e servi in tavola.

Prova il decotto sgonfiante

Il decotto di nespole è un buon rimedio per facilitare la diuresi, depurarsi e aiutare l’intestino. Si prepara facendo bollire 50 grammi di polpa e bucce in 200 ml di acqua per circa 20 minuti, se ne bevono almeno 3 bicchieri al giorno.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie