La Bio truffa, false certificazioni relative a prodotti biologici

Un’operazione dei militari della Guardia di finanza di Cagliari  ha eseguito 16 ordinanze di custodia cautelare, quattro in carcere e 12 agli arresti domiciliari, nei confronti di una organizzazione, che aveva come vertice una azienda di Capoterra, che avrebbe sfornato false certificazioni relative a prodotti biologici, destinati al mercato nazionale ed europeo, senza che i prodotti fossero realmente ”bio”.

Le truffe sul biologico ingannano quasi un italiano su due  che lo mette nel carrello della spesa, ma anche i quasi 50mila produttori agricoli che lo producono con serietà, costi ed impegno nelle proprie aziende in Italia.

Di fronte al ripetersi di frodi che riguardano l’importazione di prodotti falsamente biologici è necessario – sottolinea la Coldiretti – che sia facilmente riconoscibile in etichetta la produzione ottenuta con materia prima e standard nazionali, per consentire ai consumatori di fare scelte di acquisto consapevoli sulla reale origine del prodotto acquistato. In attesa che questo avvenga, il consiglio della Coldiretti è quello di acquistare i prodotti biologici direttamente nelle aziende, nelle botteghe e nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica che garantiscono l’origine nazionale degli alimenti in vendita.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie