Turanor, la più grande imbarcazione alimentata con tecnologie ecosostenibili

La barca, il cui nome prende ispirazione dal romanzo di Tolkien “Il Signore degli Anelli” e che può essere tradotto con il termine “il potere del sole”, è il primo veicolo elettrico alimentato ad energia solare che ha circumnavigato il mondo, riuscendo addirittura a stabilire il record mondiale di velocità nella traversata atlantica dalla Spagna ai Carabi.

Raphael Domjan ha avuto una brillante idea: realizzare un’imbarcazione che scivolasse sulle acque del mondo spinta solo da energia solare.

L’idea è diventata presto realtà: nel 2006 viene presentato il progetto Planet Solar e nel marzo 2010 a Kiel viene dato alla luce un piccolo gioiello della nautica: il catamarano Turanor.

Con 115 metri di lunghezza e 75 metri di larghezza ed una struttura in fibra di carbonio estremamente leggera, la MS Turanor PlanetSolar, dispone di una più ampia copertura di pannelli fotovoltaici (516 metri quadrati di potenza solare),  consentendole di completare in 584 giorni un percorso di 37.286 miglia, raggiungendo una velocità massima di circa una ventina di nodi.

Il progetto Planet Solar sfrutta tecnologie evolute e rinnovabili che potrebbero portare ad una nuova concezione di eco sostenibilità nel settore dei trasporti marittimi: nonostante i veicoli nautici abbiano il più basso tasso di emissioni di CO2 per tonnellata/chilometro rispetto alle altre modalità di trasporto, nei prossimi 40 anni le loro emissioni di gas a effetto serra aumenteranno del 200% rispetto al livello attuale.

Nei prossimi mesi la Turanor sarà impegnata su diversi fronti: sarà protagonista della “PlanetSolar Deepwater” , la spedizione scientifica che percorrerà oltre 8.000 chilometri, da Miami (Stati Uniti) a Bergen (Norvegia), alla ricerca della Corrente del Golfo.  In estate sarà chiamata a ripulire i rifiuti galleggianti nelle acque europee e in autunno, il catamarano solare, continuerà la sua campagna di promozione di energia navigando verso le città di Izmir e Istanbul.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie