caccia US Navy,sganciano bombe sulla barriera corallina Australiana

Due aerei da combattimento statunitensi sganciano “per errore” quattro bombe nel corso di un’esercitazione sulla Grande barriera  corallina Australiana,patrimonio dell’Umanità.

I due jet della Settima Flotta  decollati dalla portaerei USS Bonhomme Richard che si trovava al largo delle coste del Queensland per una esercitazione in mare sabato mattina. Al momento dell’esercitazione, peraltro, sembra che nella zona prescelta fossero presenti anche imbarcazioni di civili.

La causa dell’incidente, ossia il rilascio delle bombe in area protetta, secondo le prime spiegazioni fornite dai militari, sembra sia dovuta al fatto che gli aerei avessero terminato il carburante. I piloti così hanno deciso di disfarsi del peso a causa dell’emergenza. La Marina degli Stati Uniti e le autorità australiane stanno indagando sull’incidente.

La US Navy assicura che gli ordigni sono caduti in una zona di mare profonda oltre 50 metri e che non ci sono stati danni all’ambiente.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie