Ddl Lorenzin,stop al fumo e ospizi lager

Il Ddl Lorenzin sugli stili di vita approvato oggi venerdì 26 luglio in Consiglio dei Ministri,pone il divieto di fumo nelle auto in presenza di minori e donne incinte  a scuola anche all’aperto, regolamentazione delle sigarette elettroniche, con norme precise sull’etichettatura che deve contenere specifiche raccomandazioni sul rischio dipendenza, e ancora inasprimento delle pene per maltrattamenti nelle cliniche per disabili e anziani e nei confronti degli animali. Sono alcuni dei punti del ddl presentato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin approvato poco fa dal Consiglio dei ministri. Il provvedimento contiene anche norme sulle sperimentazioni cliniche e sulla riforma degli Ordini professionali, e prevede “disposizioni in materia di sperimentazione clinica dei medicinali, di riordino delle professioni sanitarie e formazione medico specialistica, di sicurezza alimentare, di benessere animale, nonche’ norme per corretti stili di vita”.

Con il provvedimento l’Italia ha annunciato una dura battaglia al tabagismo, seguendo una strada già adottata altrove: a New York, per esempio, può capitare che all’esterno di un locale vi chiedano di spegnere la sigaretta perché l’area è no-smoking.In realtà la strada era già stata tracciata: in molte città d’Italia da anni vi sono ordinanze sindacali per vietare il fumo in luoghi pubblici, come stadi e parchi.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie