Quando la natura si fa arte

Patrick Dougherty,artista originario della North Carolina con le sue sculture di  materiali organici con intrecci di rami foglie, realizza nidi, sculture, rifugi primordiali, usando tecniche di costruzione primitiva.

Alcune  ricordano gusci  di insetti oppure sculture di rami che decorano il paesaggio, assumendo poi ulteriore dinamismo quando si strutturano attraverso una torsione, un avvitamento, come se fossero vittime vitali della forza dei venti, testimonianze reali della natura selvaggia che piega, spezza e modifica.22697_10151498546280744_85811549_n

Capanne che poggiano su paesaggi verdi, un mondo antico che ogni essere umano può richiamare a sé attraverso una più matura consapevolezza nei confronti dell’ambiente. Infine, il legno intrecciato arriva a decorare le abitazioni, assomigliando a un detrito strappato via da uno di questi rifugi e calamitato da un tetto spiovente sul quale si incastra, assumendo l’aspetto di opere di land art originalissime, sospese tra sensibilità ambientale e magica surrealtà.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie