Estate alle corde fino a fine mese,in arrivo un fronte freddo nord atlantico

Dalle temperature calde di oggi pomeriggio, con valori di 30-35 gradi centigradi su quasi tutto il bel stivale, si passerà quindi a un brusco cambiamento di clima: «Violenti temporali dalle Alpi – spiega Antonio Sanò, direttore del portale www.ilmeteo.it – scenderanno verso il Piemonte, infine Lombardia e Liguria, preannunciando il guasto del tempo ad opera di una “Storm Line”, una linea temporalesca associata a grandinate e colpi di vento». Il maltempo, sottolinea Sanò, si accanirà poi sul Triveneto e soprattutto sull’Emilia Romagna nella notte, dove si attendono nubifragi sul Ferrarese e Romagna.

Questo «break temporalesco», spiega dal canto suo Edoardo Ferrara, meteorologo di 3BMeteo.com, «non risparmierà nessuno, con piogge e temporali da Nord a Sud e calo termico».

«Martedì, infatti – prosegue Ferrara – la perturbazione spezza-estate scenderà al Centrosud, portando rovesci e temporali dapprima sulle regioni centrali, poi, verso fine giornata, su quelle meridionali». Colpiti soprattutto i versanti adriatici, un po’ meno quelli tirrenici con rapido miglioramento tra Toscana, Umbria e alto Lazio.

Il sole tornerà poi a splendere anche al Nord, con clima asciutto e gradevole grazie a secchi venti settentrionali: «da mercoledì gli acquazzoni indugeranno al Centrosud – conclude Ferrara – dove l’estate farà più fatica a riprendersi dal colpo ricevuto, con tempo instabile almeno per un paio di giorni sotto i venti di Tramontana e Maestrale. Andrà molto meglio invece al Nord e in Toscana, dove prevarrà il bel tempo con caldo senza eccessi. Ma l’estate inizia a mostrare segni di stanchezza e nuovi peggioramenti potrebbero arrivare dopo il 24-25 agosto».

Insomma l’estate inizia a vacillare e secondo le previsioni «sopravviverà fino al 29 agosto, per poi soccombere ai primi impulsi autunnali atlantici». D’altronde lo dice anche il proverbio: “aria settembrina fresco la sera e fresco la mattina”.

Allerta temporali al centro nord

Intanto, è già allerta temporali al centro nord. A renderlo noto è il dipartimento della protezione civile, secondo cui «l’annunciato rapido peggioramento sulle regioni settentrionali, determinato da una perturbazione di origine atlantica, si estenderà nelle prossime ore anche al centro, con fenomeni più frequenti sul versante adriatico».

Sulla base delle previsioni disponibili, è stato pertanto emesso un nuovo «avviso di condizioni meteo avverse, che integra ed estende quello diffuso nella giornata di ieri».

L’avviso prevede «l’estendersi a Piemonte meridionale ed Emilia-Romagna di precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, con rovesci di forte intensità, possibili grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Dal pomeriggio di oggi, inoltre, si prevedono venti forti con rinforzi di burrasca da nord-est su Friuli Venezia Giulia e sull’Emilia-Romagna, con mareggiate lungo le coste esposte».

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie