11 settembre:l’America ricorda l’attacco

Si svolgono oggi a Washington e a New York le cerimonie commemorative in occasione dell’anniversario degli attacchi dell’11 settembre 2001.

Sono passati 12 anni da quella mattina dell’11 settembre 2001 in cui l’America e il mondo piombarono nell’incubo terrorismo. New York, ferita al cuore dall’attacco alle Torri Gemelle, ricorda oggi a Ground Zero dove prima dell’attentato sorgevano le Torri Gemelle e dove oggi ha sede il National September 11 Memorial and Museum, in memoria dei circa 3000 morti dell’attacco. Il presidente Barack Obama e il suo vice Joe Biden hanno osservato insieme alle loro mogli un minuto di silenzio nell’ora esatta degli attacchi, le 8:46, nei giardini della Casa Bianca prima del discorso commemorativo del presidente al Pentagono, anch’esso palcoscenico degli attentati. Come di consueto verranno letti pubblicamente i nomi di tutte le vittime il cui ricordo proseguira’ oltre il tramonto quando sara’ accesa l’istallazione ‘Tribute in Light’ con due fasci di luce gemelli che punteranno verso il cielo di New York fino all’alba di domani. Anche lo Stock Exchange di New York, vicino a dove sorgevano le Twins Tower, ha ricordato l’attentato in avvio di contrattazioni.

OBAMA, AVERE IL CORAGGIO DI ANDARE AVANTI

“Dobbiamo avere il coraggio – come questi superstiti, come queste famiglie – di andare avanti, non importa quanto saranno buie le notti o i giorni difficili”, ha detto il presidente Usa. Rivolgendosi ai familiari delle vittime e ai sopravvissuti degli attentati Obama ha affermato: “Piu’ che i memorial, sono le vostre vite il maggior tributo a coloro che abbiamo perso”.

“Quello che conta e’ l’orgoglio che portate nel vostro cuore.

Quello non morira’ mai” ha detto Obama.

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie