Papa Francesco ‘dipinto’ con un trattore

Ho sentito l’angelus ‘mai più guerre’ e ho pensato fosse il caso di dedicargli un’opera.

Love liberates è il titolo della nuova opera dell’artista veneto Dario Gambarin, un dipinto nei campi del veronese alto 100 metri raffigurante il volto del Papa. Un ritratto dedicato alle parole pacifiste del Pontefice.L’artista, conosciuto al grande pubblico per l’enorme ritratto di Obama di 4 anni fa, racconta come ha deciso di trasformare il suo trattore in un pennello e l’aratro in una fine matita: “Sono più di 10 anni ormai che ho intrapreso questa carriera. Nasco pittore, ho fatto l’accademia della arti anche se provengo da una famiglia contadina. Una volta ero in Germania a comprare delle tele e dei colori e ho conosciuto la ‘land art’. Prendevano un terreno e ci facevano un disegno. Dopo chiamavano il seminatore e facevano opere d’arte con i fiori, poi vendevano le foto”.

Tornato a casa ho preso il trattore e ho provato a dipingere a immaginazione, agendo come un pittore cieco e, sottolinea, ”uso campi dove è stato appena tagliato il grano o il mais e prima dell’aratura. Non rubo niente alla natura e al ciclo di produzione”.

Le opere dell’artista veneto richiedono tempo e fatica. “Sono performance stancanti – sostiene Gambarin – per fare un ritratto impiego circa 6 ore. Devo andare la mattina molto presto, prima che albeggi, perché il sole poi rovinerà l’opera. A volte perdo anche tre kg durante il lavoro”.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie