Slot Machine: Confedercontribuenti,il condono fiscale è uno scandalo

Un condono e sempre per i soliti. Una vergogna su cui non si puo’ restare silenti.

Il Presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro ritiene “immorale” sanare l’evasione fiscale che ha arricchito i gestori di slot machine, specie quando vi sono personaggi coinvolti vicini agli ambienti mafiosi. Uno stato serio non puo’ guardare solo al suo bisogno di fare cassa. Con questo condono si salvano le posizioni di uomini latitanti come Francesco Corallo che invece di pagare miliardi di sanzioni dovute chiuderebbe con appena 200 milioni di euro la sua posizione con l’Agenzia delle Entrate. Insieme a lui tutte le altre società come Sisal e Lottomatica riconducibili a potentati economico- finanziari e contigui con la politica. Il condono che prevede la possibilità di sanare le penali per i disservizi del 2004-2007 con il 25 per cento del dovuto porterebbe lo Stato incasserebbe 611 milioni di euro utili per coprire in parte l’intervento sull’Imu.

Chiediamo, afferma il Presidente Finocchiaro, che il Parlamento blocchi questa illegalità e trovi i soldi a copertura dell’IMU proprio dagli importi che i gestori devono dopo gli accertamenti fiscali. Esiste il cosiddetto “sequestro per equivalente”, ovvero il pignoramento dei fondi delle società gestori, pratica applicata dalla magistratura quando l’evasione fiscale e rilevante. Perchè la procedura viene attuata per tutti gli altri imprenditori coinvolti in casi di evasione e per questi gestori non è praticabile? Letta risponda a queste nostre domande o non parli piu’ di lotta all’evasione fiscale.

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie