SpeedyZoo,Mille posti di lavoro porta a porta di prodotti per animali

Nicola Ceretta, trentenne veneto  ha fondato la ‘SpeedyZoo’, azienda on line ‘porta a porta’ del settore del benessere e dell’alimentazione degli animali, riuscendo a a cambiare la vita di ex cassintegrati e giovani disoccupati.Entro la fine dell’anno saranno 1000 gli incaricati distribuiti su tutto il territorio nazionale, un’opportunità che non bisogna lasciarsi sfuggire, qualsiasi età si abbia.

Dopo aver fatto una rapida ricerca di mercato on line – ricorda – mi sono subito reso conto che, in Italia, non esisteva nessuna azienda porta a porta di prodotti di animali. Così, sempre tramite Internet, ho cominciato a cercare personale e sono stato letteralmente inondato di curricula.

“La maggior parte – ammette Ceretta – over 40 e con alle spalle un’esperienza di cassa integrazione: erano titubanti, ma alla fine sono quelli più motivati, anche perchè alla fine del mese riescono a portare a casa uno stipendio maggiore di quello a cui sono stati costretti a rinunciare. Certo i ragazzi non mancano, anche se all’inizio molti si sono tirati indietro quando hanno capito che si trattava di una vendita porta a porta, ma adesso i curricula ‘giovani’ arrivano a migliaia”.

Eliminato il catalogo cartaceo – continua Nicola Ceretta – adesso i miei venditori vanno in giro con il tablet, così da dare anche un ‘segnale’ green agli acquirenti. Battute a parte, il successo è garantito dal fatto che proporre un servizio di consulenza a domicilio offre un duplice vantaggio: i prodotti arrivano dritti a casa, e c’è anche un lavoro di consulenza che a volte si rivela prezioso e decisivo. Non dimentichiamo poi che stiamo parlando di un prodotto che si consuma e che, quindi, deve essere riordinato”.Nonostante la giovane età, Nicola seleziona con attenzione i venditori. “C’è una fase di verifica -sottolinea- e alla fine, siglato il contratto, basato su una lettera di incarico, al promoter viene assegnato un cartellino della durata di un anno. Ai venditori chiedo che la fedina penale sia pulita e che si presentino bene; ovviamente, devono conoscere a menadito i prodotti, il mondo degli animali da compagnia, ma soprattutto provare vero amore per gli animali”.Ma Nicola Ceretta non si limita a vendere e creare lavoro. “Sul sito -spiega- ospito le notizie di molte delle iniziative senza scopo di lucro dedicate al mondo degli animali nel nostro Paese. Pubblichiamo iniziative per la raccolta di fondi da devolvere a canili e gattili e richieste di aiuto da parte di associazioni e privati rivolte al mondo animale”.

Provvigioni al 25%, facilità di vendita del prodotto e, soprattutto, la certezza di un lavoro sicuro.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie