Tecnologia,delfini ispirano nuovo sistema radar per rintracciare i dispersi

Il nuovo sistema è stato sviluppato da un team guidato dal professor Tim Leighton dell’Università Institute of Sound and Vibration Research e si basa sul suo concetto sonar unico chiamato gemello sonar impulso invertito (TWIP).Il dispositivo, prende spunto dalla capacita’ dei delfini di rintracciare una preda utilizzando la percezione delle diverse ampiezze degli impulsi.

Lo strumento radar consentira’ di rintracciare i dispersi in caso di terremoto,alpinisti sepolti da una valanga. Per quanto riguarda la sicurezza,servirà a individuare alcuni tipi di circuiti elettronici che possono essere utilizzati in dispositivi per esplosivi o di spionaggio. Il sistema invierà due impulsi in rapida successione in modo da individuare la presenza di un dispositivo a semiconduttore, annullando qualsiasi segnale disturbante di fondo proveniente da altri oggetti. Piu’ preciso e veloce del radar convenzionale, lo strumento invia impulsi a coppie con polarita’ inverse che quando colpiscono legno, rocce o la maggior parte dei metalli rimandano indietro segnali identici, uno negativo, l’altro positivo. Se, invece, colpiscono un dispositivo a semiconduttore, il segnale di risposta e’ facilmente interpretabile perche’ esclusivamente positivo. La strategia permettera’ di rilevare individui nascosti in contesti difficili da perlustrare quando dotati di tag specifici ma sara’ utile anche per rintracciare oggetti correlabili ai dispersi, come telefoni cellulare disattivati o batterie scariche.

Alessandro Nunziati

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie