Eutanasia per i minorenni,il Belgio si spacca

E’ polemica in Belgio, dove il Parlamento è in procinto di votare un disegno di legge che autorizza l’eutanasia ai minori.

Una proposta che sta facendo scalpore nell’opinione pubblica, con favorevoli e contrari. La bozza prevede che a chiedere la morte assistita sia un minorenne con l’accordo dei genitori e di uno psicologo. Fra le condizioni obbligatorie, il bambino deve essere in grado di intendere di volere e la malattia di cui soffre deve essere incurabile. Per ora la legge è passata in Commissione Affari sociali e giustizia del Senato, con 14 voti a favore e 4 contro.Eutanasia-nei-bambini-belgio

Questa votazione ha visto spaccature all’interno della maggioranza: i socialisti(forza politica al governo) hanno votato a favore, mentre i democristiani (loro alleati) si sono espressi contro. Favorevoli anche i verdi e separatisti fiamminghi malgrado oppositori al governo e contrari i membri del partito di destra, fuori dal’Esecutivo.

Per ora in Europa solo in Olanda è possibile praticare la “dolce morte” a ragazzi dai 12 anni in su. Qualora questa legge venisse approvata solo a Bruxelles verrebbe applicata anche a bambini di età scolare. Da tempo anche in Italia si discute sul testamento biologico e sulla libertà di scelta della terapie in eventuale stato vegetativo. Intanto dal Vaticano arrivano forti critiche alla legge.

Matteo Melani

 

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie