il mandarino,protegge il cuore e riduce il rischio cancro

Il madarino è un ottima fonte di vitamina C anche se inferiore alle arance (40 mg contro 60).

Del mandarino non si butta via niente,la buccia è ricca di “limonane”,un prezioso principio antiossidante che contrasta l’invecchiamento,si può consumare lasciandole macerare nel tè, ad esempio,ma non è tutto, dalla buccia si ricava anche un olio essenziale in grado di alleviare tensioni nervose,stitichezza,aerofagia,acne, seborrea, insonnia e ritenzione idrica.

La polpa del mandarino (ricca di vitamina C) è utile per prevenire il raffreddore e protegge mucose e capillari la vitamina P,invece, contrasta la ritenzione idrica e favorisce la diuresi.Per finire, la polpa del mandarino contiene calcio, potassio e fibre,indispensabili per ossa, intestino e regolatrice della pressione arteriosa.

Gli scienziati del “National Institute of Fruit Tree Science”, ma anche altri studi paralleli, affermano che il mandarino avrebbe proprietà antitumorali e proteggerebbe il cuore.Sembra che analizzando 1000 persone si sia scoperto che bere un bicchiere di succo di mandarino al giorno si ridurrebbe il rischio di sviluppare il tumore del fegato.

In Italia si coltiva soprattutto in Sicilia e Calabria (la raccolta va da Novembre a Febbraio) ed è definito un tipico frutto invernale ed in passato si mangiava solo a Natale ed in molte zone spesso diventavano una guarnizione per gli alberi di Natale.Per tutto questo, ringraziamo a voce alta, le nobili qualità del mandarino!

Addio cistiti e bruciorimandarino-rimedi-naturali-salute

olio essenziale di mandarino: le sue proprietà antisettiche e drenanti combattono le infezioni urinarie e migliorano la circolazione linfatica, promuovendo il riassorbimento dei liquidi in caso di ritenzione idrica. La sua essenza rivitalizzante ha un effetto benefico anche in caso di sindrome premestruale, insonnia, ansia e depressione che spesso accompagnano il “vuoto di rene”. In generale, l’olio essenziale di mandarino combatte la tendenza ad ammalarsi, che coi primi freddi intensi si fa sentire…

Come si utilizza

Per prevenire i disturbi da “vuoto di rene”, per un mese regalati un quotidiano massaggio al mandarino: versa 6 gocce di olio essenziale di mandarino in 2 cucchiai di olio di jojoba e massaggia delicatamente l fascia renale, i polsi e le caviglie.

Condividi questo articolo: 




 

Altre Notizie